Serie A, Carpi-Empoli 1-0: decide Lasagna, terzultimo posto a 3 punti

Palermo chiama, Carpi risponde. Dopo il successo dei rosanero contro il Frosinone, i biancorossi di Castori rispondono battendo l’Empoli: finisce 1-0 al Braglia di Modena, dopo una partita di sofferenza decisa soltanto da un lampo di Kevin Lasagna che consente agli emiliani di tornare a +3 sui siciliani.

Fonte immagine: Wikipedia - Enrico Siboni
Fonte immagine: Wikipedia – Enrico Siboni

Nei primi minuti di gioco è il Carpi che prova a giocare su ritmi alti, aggredendo i portatori di palla dell’Empoli. Il primo squillo arriva poco prima del 10° minuto con un colpo di testa di Mbakogu che Pelagotti respinge in corner. Gli uomini di Giampaolo faticano, ed al 25° minuto resta pure in 10 uomini: Mchedlidze allarga il braccio e colpisce un difensore carpigiano, per l’arbitro Valeri è rosso diretto. Tante proteste da parte dei giocatori toscani ma l’arbitro capitolino è inamovibile.

Con l’uomo in meno, però, l’Empoli gioca meglio e nel finale di tempo ha una grossa occasione con Buchel che, tutto solo davanti a Belec, sbaglia tirando tra le mani del portiere avversario. L’ottimo momento degli uomini di Giampaolo prosegue nella ripresa, quando Pucciarelli prima e Saponara poi si fanno vedere nell’area del Carpi.

Al 54° minuto episodio dubbio: Saponara serve Pucciarelli che da pochi passi batte Belec. L’arbitro Valeri, però, annulla per un fallo in area. Il Carpi fatica, e allora entra in campo Lasagna per dare una scossa all’attacco biancorosso: la squadra di Castori, allontanato in occasione dell’espulsione di Mchedlidze, torna a giocare al meglio ed al 19° della ripresa Mbakogu va vicino al vantaggio con un colpo di testa in tuffo che finisce di poco alla sinistra di Pelagotti.

Cinque minuti più tardi è ancora Carpi, stavolta l’occasione è sulla testa di Romagnoli che scheggia la traversa. I ritmi si alzano, occasioni da una parte e dall’altra per sbloccare la partita. Il gol arriva all’85° minuto ed è del Carpi con Kevin Lasagna: cross dalla destra di Pasciuti, Cosic si perde Lasagna che con un tap-in al volo batte Pelagotti. Esplode il Braglia, dopo una partita di sofferenza contro un Empoli che ha avuto in mano il pallino del gioco anche in 10 uomini.

Nel finale Giampaolo manda in campo Maccarone per l’assedio finale, alla ricerca del pari: il Carpi resta in 10 per l’espulsione di Lollo per doppia ammonizione, ma l’Empoli non riesce a trovare il gol per il pari e dopo 4 minuti di recupero Valeri decreta la fine dell’incontro. Finisce 1-0 al Braglia con il Carpi che sale a quota 35 punti, allontanando il Palermo in vista di un turno sfavorevole visto che i siciliani ospiteranno la Sampdoria e gli emiliani andranno in casa della Juventus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *