Serie A, è festa Juventus: 5-0 sulla Sampdoria. Cronaca e pagelle

Nel match dello Stadium dove si giocava l’ultima partita di Serie A, la Juventus distrugge facilmente la malcapitata Sampdoria con il rotondo punteggio di 5-0.

Alvaro Morata - Fonte: Leandro Ceruti (Wikipedia)
Alvaro Morata – Fonte: Leandro Ceruti (Wikipedia)

Partita da subito verso il binario juventino, con la Sampdoria che si farà vedere nel primo tempo solamente con il sinistro di Alvarez di Neto mette in angolo. Da qui in poi c’è solo la Juve: passano cinque minuti e dalla punizione di Dybala, Evra stacca di testa tutto solo sul secondo palo firmando l’1-0. Al minuto 14 un altro episodio che cambia il match: Dybala lancia Mandzukic che viene steso in area Skriniar, rimediando il rosso diretto ed il rigore per i padroni di casa. Dal dischetto va il l’attaccante argentino della Juve che mette il pallone all’angolino destro di Brignoli che non può arrivarci. Il 2-0 non cambia l’andamento della partita e al 27° è ancora Dybala a seminare il panico nella difesa doriana e dopo essersi liberato di due giocatori calcia a giro ma Brignoli vola e mette in angolo. Alla mezz’ora altra occasione Juve con Dybala che mette in area uno scavetto con Lichtsteiner che stacca di testa colpendo in pieno la traversa. Pochi minuti dopo altro tentativo bianconero, stavolta con un destro violento di Mandzukic che termina di poco a lato. Al 37° arriva il 3-0: Hernanes recupera palla a centrocampo lanciando Dybala che si invola verso la porta della Sampdoria e con un sinistro preciso batte ancora Brignoli. A quattro minuti dalla fine della prima frazione, prova a partecipare alla festa anche Pogba che scarica un siluro da fuori area colpendo la traversa alta.

Nella ripresa la Juve si fa ancora avanti con Chiellini che si inserisce in area ma calcia sulle gambe di Brignoli che chiude la porta. La squadra di Allegri controlla la partita non concedendo nulla agli avversari, anzi andando ancora vicino al gol con un sinistro di Dybala che sibila il palo a metà tempo. Al minuto 77 arriva il quarto gol: da angolo, Brignoli esce di pugno indirizzando verso Chiellini che colpisce con un sinistro fantastico mettendo sotto l’incrocio. A cinque dalla fine arriva anche il quinto gol di giornata quando ancora da angolo, Bonucci con un tocco morbido appoggia in rete alle spalle di Brignoli. Finisce con un sonoro 5-0 che regala un finale di stagione bellissimo alla Juve, mentre la Samp finalmente porta a termina questa deludente stagione.

PAGELLE:

Juventus

Neto 6: impegnato in pochissime occasioni, si va trovare pronto e reattivo anche in vista della finale di Coppa Italia.

Bonucci 6,5: compie il solito ottimo lavoro difendendo bene e cercando di aiutare Hernanes nell’impostazione del gioco. Per lui la stagione finisce qui, un’ottima stagione. Il gol nel finale corona mesi di ottime prestazioni.

Barzagli 6.5: controllare l’abbandonato Quagliarella non è molto difficile ma il centrale juventino si comporta molto bene come sempre.

Chiellini 7: commette qualche errore in fase di stop e di passaggio, ma tutto sommato sembra essere in discreta forma in via della finale di Roma. Il voto è soprattutto per il bellissimo gol del 4-0.

Hernanes 6: anche lui compie qualche errore di troppo in fase di impostazione, altre volte invece si mette in mostra con ottime giocate.

Pereyra 5,5: sembra l’unica nota stonata, giocando con paura e poca lucidità. Un giocatore importante, da recuperare (dal 65’ Sturaro 6: corre nell’ultima mezz’ora, cercando di mostrare una buona forma per giocare la finale da titolare. Presente).

Pogba 6.5: è lui il giocatore più forte di questa Juve e oggi prova a dimostrarlo con giocate e tentativi di alta qualità, senza però trovare successo.

Lichtsteiner 6: buon lavoro del terzino svizzero che come sempre dimostra molto impegno. Un po’ di imprecisione nel momento finale, ma tutto sommato una prova sufficiente.

Evra 6,5: inizia con un passo straordinario, mandando in crisi la difesa della Doria da solo e segnando il gol che apre la partita.

Dybala 7,5: il migliore di giornata, impressiona per tutto il tempo che viene impiegato. Salta l’uomo, crea occasioni, serve assist, segna. Ha segnato più gol di Tevez nella prima stagione dell’argentino, è lui il faro dell’attacco bianconero (dal 67’ Morata: lo spagnolo si fa vedere praticamente solo in occasione dell’assist involontario per il quinto gol di Bonucci).

Mandzukic 6,5: al croato non si può rimproverare nulla. Ci mette il cuore e la passione, dimostra attaccamento e buona qualità (dal 75’ Zaza sv).

Sampdoria

Brignoli 6: il giovane portiere sostituiva Viviano e lo ha fatto in maniera discreta, salvando il punteggio che poteva essere addirittura peggiore. Sui gol non può far nulla.

Silvestre 4,5: in difficoltà per tutta la partita, commette errori in fase di impostazione e difensiva.

Diakitè 5: anche lui in difficoltà contro lo strapotere Juve, cerca di limitare i danni.

Skriniar 4: il peggiore, lascia la Samp in dieci. Non è ancora pronto per giocare in Serie A, se mai lo sarà.

Sala 4,5: la sua spinta è praticamente inesistente. In fase difensiva non aiuta molto, stagione deludente dopo la buona con l’Hellas (dal 55’ Ranocchia 5,5: niente di trascendentale dal difensore dell’Inter che vede la sua squadra subire altri gol nella ripresa).

Correa 5,5: si sbatte da solo contro la difesa bianconera, mostrando punti interessanti (dal 76’ Soriano sv).

Krsticic 5: dovrebbe essere il metronomo della Samp e dare fluidità alla manovra ma non si vede mai.

Barreto 5: come il compagno, il sudamericano non si vede mai né in fase difensiva che offensiva.

Dodò 5: non la migliore partita dove provare ad attaccare, ma il brasiliano fa comunque molto poco per prendere la sufficienza.

Alvarez 5,5: si fa vedere dopo pochi secondi, poi cerca di lottare contro la retroguardia juventina senza successo.

Quagliarella 5: l’attaccante ex Juve e Torino fa la spola tra i difensori della Juve ma viene servito pochissimo e mai in maniera sufficiente ( dall’85’ Ponce sv).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *