Serie B: bene Livorno, Entella e Latina, solo pari tra Lanciano e Ternana

La 41° e penultima giornata di serie B ha visto importanti risultati, in vista della classifica definitiva.

Fonte immagine: Jacopo Giaiero da Wikipedia
Fonte immagine: Jacopo Giaiero da Wikipedia

Il Livorno è riuscito a battere, combattendo con le unghie e con i denti, l’Ascoli e ha guadagnato 3 punti fondamentali per avvicinarsi quanto meno allo spareggio play-out a un punto. L’Entella con la vittoria sull’Avellino, ottenuta con ben quattro gol, rientra in piena zona play-off. Il Lanciano ha pareggiato con la Ternana e non ce la fa ad allontanarsi dalla zona play-out. Il Latina si è imposto sul Vicenza e, grazie alle reti di Paponi e Olivera, si mette in fuga dal gruppo retrocessione.

Allo stadio “Del Duca” è il Livorno, alla disperata ricerca dei 3 punti, a fare la partita. L‘Ascoli, in casa, durante il primo tempo perde Giorgi, espulso per doppio giallo, ed è costretto ad arrancare e rincorrere gli avversari. Nei primi 45 minuti la difesa di casa riesce a tappare tutti i buchi, concedendo poco agli avversari, ma nella seconda frazione di gioco il Livorno parte in quarta e, con lucidità, compie un’impresa. Al 56′ Aramu insacca la rete e porta i suoi in vantaggio, dopo una decina di minuti, però, i padroni di casa agguantano il pareggio con Cinaglia. Ma il Livorno non smette di crederci e va in gol prima con Vantaggiato e poi, approfittando anche della seconda espulsione tra gli uomini dell’Ascoli, centrano il tris con un altro gol di Aramu, autore di una bella doppietta.

Tra Virtus Entella e Avellino, allo stadio “Comunale” va in scena un monologo dei padroni di casa. I liguri sono proiettati in attacco fin dall’avvio del match e vanno in gol immediatamente. Staiti, al 12′, batte Offredi e porta l’Entella in vantaggio; alla mezz’ora Masucci firma il raddoppio biancoceleste su una respinta. I padroni di casa sono indemoniati, scandiscono un ritmo elevatissimo e vanno in gol nuovamente dopo appena 3 minuti con Palermo: su assist di Di Carmine, il numero 11 è autore di una bella rete di tacco e cala il tris. Nel secondo tempo l’Entella gestisce il risultato, fino al 63′, in cui decide addirittura di realizzare il quarto gol, sugli sviluppi di un calcio di punizione Sini la mette dentro e, con la ciliegina sulla torta, chiude definitivamente la sfida.

Il Lanciano, allo stadio “Guido Biondi”, è partito con il piede giusto, realizzando nel primo tempo la rete dell’1-0 (firmato da Marilungo sugli sviluppi di un calcio piazzato), ed è anche riuscito a gestire al meglio il vantaggio per quasi tutta la durata della partita. I padroni di casa dominano per praticamente più di 90 minuti, spingendo sempre in attacco e chiudendo ogni azione offensiva degli avversari. Ma al 95′, allo scadere dei minuti di recupero, la Ternana, in dieci per l’espulsione di Gonzalez, beffa i rivali con il sorprendente gol di Valjent.

La vittoria del Latina, di misura, sul Vicenza, allo stadio “Francioni” permette ai padroni di casa di assicurarsi la salvezza. I nerazzurri realizzano il primo gol, che vale punti d’oro, durante il primo tempo: al 24′ Paponi di testa batte Benussi e porta la sua squadra avanti di un gol. Al 53′ Adejo commette fallo in area su Bandinelli e l’arbitro concede calcio di rigore: dal dischetto Olivera trasforma in gol e permette ai suoi di respirare un po’. Dopo qualche minuto, però, Signori accorcia le distanze e il Vicenza riesce ad agguantare il 2-1. Ma i padroni di casa non concedono nient’altro e gestiscono il vantaggio fino alla fine della sfida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *