Verona-Milan 2-1: Siligardi al 95° tiene accesa la speranza di salvezza

VERONA – Allo stadio “Bentegodi” si gioca il penultimo posticipo della trentacinquesima giornata di Serie A: Verona-Milan. Delneri si affida alla coppia Siligardi e l’ex Pazzini; Brocchi sceglie Honda alle spalle di Menez-Bacca.

Fonte: El Passs - wikipedia.org
Fonte: El Passs – wikipedia.org

Milan subito pericoloso col tiro di Montolivo che finisce alto di poco. Risponde Pazzini al 7°: cross da sinistra, stop e conclusione da due passi, ma Donnarumma è strepitoso. Ancora scaligeri pericolosi al quarto d’ora col diagonale di Rebic, ma il portiere rossonero è sempre pronto. Al 20° Milan in vantaggio: sinistro dalla distanza di Honda, Gollini non trattiene e Menez insacca. Alla mezz’ora è bravo invece ad uscire il portiere scaligero su Menez dopo un suggerimento di Honda. Al 34° entra Antonelli per De Sciglio, che aveva avuto la peggio dopo uno scontro. Ancora pericoloso Pazzini dopo un errore di Zapata: conclusione potenta e nuova respinta di Donnarumma. Al 38° Delneri toglie Rebic ed inserisce Romulo, passando così al 4-3-3. Nel recupero si fa vedere Bianchetti su corner di testa, ma non impensierisce Donnarumma. Finisce il primo tempo 0-1.
Si riparte senza ulteriori cambi. Ostruzione di Albertazzi su Abate e subito prima ammonizione del match. All’11° una punizione di Menez dal lato corto dell’area termina alta. Al quarto d’ora entra Gomez per Wszolek. Al 21° giallo anche a Zapata per un intervento duro sul neo entrato. A metà ripresa gran respinta sulla linea di Pisano su una conclusione a botta sicura di Kucka. Al 25° lo stesso difensore guadagna il rigore su una trattenuta di Romagnoli: dal dischetto Pazzini batte Donnarumma per il pareggio. Nell’occasione viene ammonito Mauri per proteste. Alla mezz’ora entrano Checchin per Pazzini e Luiz Adriano per Mauri. Al 38° contropiede di Bacca e diagonale dal limite d’area che finisce fuori di poco. Due minuti dopo tiro-crossi di Menez che esce di poco alla sinistra di Gollini. Al 44° è ancora Donnarumma a salvare il Milan dopo un sinistro a giro di Gomez e sventare in corner. A tempo scaduto il Verona guadagna una punizione dal limite d’area: il sinistro a giro di Siligardi è perfetto e sbatte prima sulla traversa e poi si infila in rete. Finisce incredibilmente 2-1. Rischia grosso il Milan di Brocchi in ottica Europa, mentre il Verona tiene accese una speranza per la salvezza.

IL TABELLINO:
VERONA (4-4-2): Gollini; Pisano, Bianchetti, Moras, Albertazzi; Wszolek (61° Gomez), Marrone, Ionita, Rebic (38° Romulo); Pazzini (77° Checchin), Siligardi. A disposizione: Coppola, Marcone, Gilberto, Samir, Emanuelson, Furman, Greco, Jankovic. Allenatore: Delneri.
MILAN (4-3-1-2): Donnarumma; Abate, Zapata, Romagnoli, De Sciglio (34° Antonelli); Kucka, Montolivo, Mauri (77° Luiz Adriano); Honda; Bacca, Menez. A disposzione: Abbiati, Diego Lopez, Calabria, De Santis, Mexes, Ely, Locatelli, Poli, Boateng, Vido. Allenatore: Brocchi.
ARBITRO: Di Bello di Brindisi.
MARCATORI: Menez al 20°, Pazzini al 71° su rigore, Siligardi al 95°.
AMMONITI: Albertazzi, Zapata, Mauri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *