Juventus, ecco Zaza: “Essere qui è un sogno”

Simone Zaza, attaccante, era già di proprietà della Juventus che ha deciso di riscattarlo in questa sessione di mercato.

zaza italia
(Simone Zaza in maglia azzurra – Foto: Salvatore Suriano)

Ecco le sue prime dichiarazioni ufficiali: “Mi sono trovato subito bene, sono 5 giorni che ho iniziato a lavorare per trovarmi pronto per lunedì. Mi ha colpito l’organizzazione del lavoro e il centro di allenamento. E’ un salto che ho sempre desiderato fare. Ogni calciatore vuole arrivare in una grande squadra e io voglio confermarmi.  Sono pronto a dimostrare di poter essere all’altezza. La paura è una sensazione che non centra col calcio, per me è solo divertimento. Sono convinto che allenandomi qui posso diventare da Juve, sono un loro giocatore e lo devo dimostrare. Ho fatto oggi il primo allenamento con Mandzukic, non so se giocheremo insieme spero di si. Lui è un bomber da area di rigore. Ho giocato per due anni in un tridente e poi anche a due punte in Nazionale, quindi non so cos’è meglio, l’importante è giocare. Oggi ci siamo presentati col mister. Nei prossimi giorni parleremo in modo più approfondito. Tutti i compagni sono nuovi eccetto Morata e non so dire con chi potrei trovarmi meglio. Non ho ancora parlato con Conte. L’importante è che io trovi spazio in qualsiasi squadra perché servirà anche per la Nazionale. Ora sono fiducioso, non sono né titolare néRISERVANumero di maglia? Il 7 ed è lo stesso che ho in Nazionale. Non ho mai avuto idolo, uno però è stato Van Basten. Sono partito bene l’anno scorso e poi ho avuto un calo nel periodo ad febbraio a aprile. Non so perché ma non credo alle voci di mercato, non mi faccio condizionare da questo. Era un momento di difficoltà dove non sono stato bravo io a riprendermi in fretta. E’ andata così e sono contento di essere rimasto a Sassuolo, mi sono serviti per crescere maggiormente. Chi devo ringraziare? Il Sassuolo e Di Francesco, mi ha aiutato a crescere.GIOCO in Serie A da solo due anni e prima nessuno sapeva chi era Zaza. Mi hanno dato fiducia, io ne ho bisogno e questo mi ha agevolato. Emozionato?  In senso positivo. Sono contento di essere qui e si è avverato un sogno di giocare in una grande squadra che attualmente è la seconda più forte in Europa. Ora devo fermarmi e diventare un Top Player. Sapevo che tutto sarebbe dipeso da me e questo credo basti”.

Avatar

Andrea Antoniacomi

Mi chiamo Antoniacomi Andrea, sono di Cortina d'Ampezzo ma sono nato a Pieve di Cadore il 23 febbraio del 1990. Diplomato presso l'istituto "Leonardo da Vinci" di Belluno con il voto di 80/100, dal 2011 studio a Milano presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore, nel corso di scienze della comunicazione politica e sociale. Il mio sogno è di diventare un giornalista, prima pubblicista e poi professionista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy