Mercato: Santos rivuole Robinho. Genoa assalto per Quagliarella. Ancelotti tentato dal Tottenham. Si muovono Juventus e Inter. Uvini niente Roma

Si muove sempre questo mercato. Gli osservatori non si arrestano mai.

Fonte immagine: Danilo Rossetti
La prima indiscrezione arriva direttamente dal Brasile dove il Santos vorrebbe riportare in patria Robinho.  Il milanista non dimentica facilmente 10 anni passati nel club prima di approdare al Real Madrid e poi al Manchester City. Queste le parole di Allegri: ” Faremo tutto il possibile affinché il ritorno di Robinho al Santos si possa tramutarsi in realtà “. Il contratto scadrà a giugno 2014. Vedremo cosa accadrà.

Il Genoa tenta l’attacco per portare Quagliarella di nuovo in città,  ma stavolta sulla sponda rossoblù. Il giocatore che ancora non riesce a vedere il campo dal primo minuto, per giocare sarebbe disposto a cambiare maglia. Sarebbe preferito di certo all’altro attaccante Amauri ma la valutazione frena un po’ il club. 12 milioni il cartellino. La Juventus non vuole fare sconti.

Sirene londinesi invece per Carlo Ancelotti. Il tecnico italiano dopo essere stato corteggiato (e ancora lo è) da Leonardo per la panchina del Psg, sembra essere tornato di moda come sostituto di Redknapp (destinato a sostituire Capello in nazionale) sulla panchina del Tottenham. Più volta l’allenatore italiano ha espresso il volere di rimanere manager della squadra. Il contratto scadrà a giugno poichè ancora legato al Chelsea di Abramovich.

Vero derby italiano per accaparrarsi il cartellino di Perisic, 22enne giocatore del Dortmund. Su di lui ci sarebbero gli occhi di Napoli, Juventus e Inter pronti a fare un’offerta appena il giocatore vorrà cambiare aria. Il centrocampista è legato alla sua squadra fino al 2016 e il cartellino si aggira intorno ai 15 milioni. La squadra partenopea sta valutando anche De Luca del Varese.

La Roma invece si tira indietro per Uvini. Ieri il giocatore in un’intervista avrebbe dichiarato di voler provare un’esperienza italiana e la squadra della capitale sarebbe meta gradita. Ma Sabatini è frenato e per ora si dice fuori, poichè il cartellino del ragazzo è valutato dal San Paolo ben 5 milioni. Anche altre squadre di A davanti alla valutazione, ritenuta esagerata per un 19enne, hanno deciso di tirarsi indietro.

Staremo a vedere se è tattica o verità. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy