Argentina, Transicion: River a valanga, Boca Juniors nel baratro

Il Torneo de Transicion continua a riservare grandi sorprese e tantissimi successi esterni.

Fonte immagine: Julieta Mancuso Villar su wikipedia
Fonte immagine: Julieta Mancuso Villar su wikipedia

Nei posticipi domenicali il Boca Juniors è caduto nuovamente alla Bombonera, dopo il KO di due settimane fa contro il Newell’s. Stavolta ad avere la meglio degli xeneizes è stato il modesto Atletico Rafaela che giocando una partita attenta e senza sbavature è riuscito a strappare tre punti e più di qualche applauso. Nel primo tempo il Boca Juniors sembrava padrone del campo ma la giornata no di Castellani e la poca mobilità di Gigliotti hanno fatto si che il risultati non venisse sbloccato dagli uomini di Carlos Bianchi. Lo  0-1 infatti lo segna Mauricio Gomez del Rafaela su calcio di punizione grazie alla decisiva deviazione di Fede Carrizo che spiazza Orion e costringe il Boca ad inseguire. La reazione xeneize sta tutta nel finale di primo tempo quando Esteban Conde si rende protagonista di un vero e proprio miracolo sul colpo di testa di Calleri ed evita la respinta a porta vuota di Gigliotti con un intervento acrobatico da grande portiere.

La ripresa è il trionfo dell’anarchia tattica del Boca Juniors: Castellani vaga per il campo senza mai cercare la giocata vincente o il tiro da fuori; Carrizo non riesce più a puntare l’uomo sulla sinistra come nella prima frazione e i nuovi entrati Chavez e Acosta non riescono ad incidere sulla gara. Per il Rafaela la partita si mette bene e in contropiede prima raddoppia e poi chiude l’umiliante goleada: il 2-0 arriva con Federico Gonzalez che solo davanti a Orion non può sprecare l’assist dell’ottimo Royon; il definitivo 3-0 arriva sempre in ripartenza, sempre in due contro uno, ma stavolta a segnare è l’ex Pol Fernandez su assist di Diego Montiel. Per il Boca Juniors si tratta della prima sconfitta della propria storia alla Bombonera contro l’Atletico Rafaela e del secondo KO interno su due in questo Transicion: la classifica vede gli xeneizes a soli tre punti dopo tre giornate. Per la Crema di Nestor Sensini si tratta del secondo successo di prestigio consecutivo nel Transicion che vale il terzo posto in classifica.

L’ultima gara della terza giornata del Torneo de Transicion è stata Godoy Cruz-River Plate dove i Millionarios hanno trionfato largamente. Al quarto d’ora il punteggio era già di 3-0 in favore del campioni d’Argentina: il risultato lo ha sbloccato un gran tiro dalla distanza di Carlos Sanchez; il raddoppio lo ha messo a segno Teo Gutierrez che ha sfruttato un errore quasi comico del portiere Moyano; il 3-0 invece è opera di Rodrigo Mora che trova il suo primo centro in questo Transicion. Nella ripresa c’è spazio anche per la doppietta di Teo Gutierrez che conclude con un gol una splendida azione dialogata con Tomàs Martinez.

Il Torneo de Transicion torna domani con il turno infrasettimanale aperto da Belgrano-Gimnasia La Plata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy