Copa Sudamericana: il River soffre ma passa il turno

Terzo atto della sfida infinita tra River Plate e San Lorenzo. Dopo i due precedenti al Nuevo Gasometro il River Plate ospita il Ciclon al Monumental per il ritorno del preliminare di Copa Sudamericana. 

Fonte: http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Estadio_Monumental_display.jpg
Fonte: http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Estadio_Monumental_display.jpg

 

I Millionarios di Ramon Diaz arrivano al match con il gol di vantaggio siglato all’andata da Maidana e devono riscattare davanti al proprio pubblico un avvio incerto di campionato con il passaggio del turno in coppa. Diaz sceglie un 4-2-3-1 più coperto del solito per proteggere lo 0-0 con Maidana esterno di difesa e la coppia Ledesma-Ponzio a centrocampo; Rojas e Carbonero accompagnano Lanzini a supporto dell’unica punta Mora.

Il San Lorenzo di Juan Antonio Pizzi costretto a segnare almeno un gol per prolungare la sfida ai rigori cambia soltanto un uomo rispetto alla vittoria di lunedì scorso proprio contro il River mettendo Kannemann al posto di Mas; confermato in porta Torrico preferito ancora una volta al non perfetto Alvarez dell’andata.

La partita inizia con il San Lorenzo che cerca subito di sbloccare il risultato per evitare che gli avversari addormentino la partita. Navarro prende il controllo del centrocampo e favorisce più volte le incursioni esterne di Veron e Piatti. Correa appare in ombra e riesce a mettere in luce le sue fantastiche capacità tecniche soltanto in qualche serpentina che però non risulta mai concreta. Le occasioni pericolose del primo tempo arrivano con i tiri da fuori di Veron e Piatti che impensieriscono Barovero senza però sorprenderlo. Al 42’ Cauteruccio, oggi poco brillante, entra in area di rigore sfruttando un buco di Vangioni ma non riesce a superare un ottimo Barovero che in uscita bassa gli soffia il pallone. Il River Plate praticamente inesistente in fase d’attacco si fa vedere solo con un tiro sbilenco di Vangioni che finisce lontano anni luce dalla porta di Torrico.

Nella ripresa la musica è la stessa: il San Lorenzo attacca e il River Plate aspetta sperando di chiudere i conti con le ripartenze.

Il Ciclon parte fortissimo e Veron si esibisce in una serie di dribbling che testimoniano il suo immenso repertorio tecnico e viene steso più volte dai difensori millionarios. Su un calcio di punizione conquistato dallo stesso Veron, Navarro (specialista nei calci piazzati) colpisce la parte bassa della traversa a Barovero battuto con la palla che rimbalza però al di qua della linea di porta. Al 59’ ci prova ancora l’ex leccese piatti che impegna nuovamente un ottimo Barovero non bellissimo esteticamente mai senz’altro sicuro. Il River prova a gestire il risultato stroncando sul nascere le occasioni del Ciclon con ripetuti falli ad evitare le accelerazioni di Veron e Correa. A dieci minuti dalla fine Pizzi inserisce Romagnoli e Villalba per gli stremati Piatti e Veron.

All’84 arrivano le occasioni più importanti per pareggiare il computo totale: prima Kannemann colpisce un palo di testa, poi sugli sviluppi di un angolo, su torre sempre di Kannemann, Cauteruccio dimenticato dai difensori mette alto di testa da meno di un metro il pallone dell’1-0. Un minuto più tardi è Villalba a sfiorare il gol su assist di Romagnoli ma trova ancora pronto Barovero.

Negli ultimi minuti il San Lorenzo è tutto davanti e lascia dietro di sé praterie tanto vaste da permettere al River di trovarsi due volte davanti a Torrico ma spreca prima con Carbonero e poi col neontrato Ferreyra. Nel recupero viene espulso nel San Lorenzo un furibondo Alvarado

Finisce 0-0 e il San Lorenzo è costretto ad abbandonare la competizione, forse immeritatamente ma è stato questo il verdetto del campo. La Banda di Ramon Diaz invece conquista un’importante qualificazione agli ottavi di Copa Sudamericana e tenterà di arrivare fino in fondo alla competizione per riscattare un semestre cominciato male.

Nel prossimo turno River Plate- LDU Loja.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy