L’ex agente di Adriano ha paura: “Temo per la sua vita. Suicidio? Non saprei…”

Il vecchio “Imperatore” non se la sta passando bene. Adriano Leite Ribeiro, infatti, starebbe lottando da tempo contro un problema non indifferente: la depressione.

Fonte immagine: Junior Faria (Flickr.com)
Fonte immagine: Junior Faria (Flickr.com)
Dopo aver lasciato l’Inter per tornare in patria, Adriano sembrava finalmente aver ritrovato la serenità, giocando con continuità nel Flamengo e vincendo anche un campionato brasiliano. Dopo la brutta parentesi con la Roma, poi, il giocatore era tornato di nuovo in Brasile, ma tra Corinthians e ancora Flamengo la sua carriera non è più decollata inducendo l’attaccante, oggi svincolato, a pensare di lasciare il calcio. Anche l’Internacional gli ha dato una bella botta: recenti test atletici hanno infatti confermato la sua mancata idoneità per tornare a giocare ad alti livelli.
“Uol Esporte” ha allora deciso di interpellare il suo ex procuratore, Gilmar Rinaldi, per capire come sta Adriano, ma le dichiarazioni dell’agente sono state tutt’altro che rassicuranti: Temo per la sua vita. Ha bisogno di uno psicologo. Non mi importa della carriera del giocatore, sono preoccupato per l’uomo. Soffre di una grande depressione e nessuno lo sta aiutando. La morte del padre, i problemi con l’alcool, le scorribande notturne e il legame mai reciso con la favela in cui è nato e cresciuto non sono i veri problemi, ma le conseguenze di una profonda depressione e un modo inadeguato di affrontarla. Per me è come un figlio. Suicidio? Non saprei, dico solo che sono molto preoccupato e che avrebbe bisogno di essere seguito da uno specialista. Per Rinaldi Adriano è stato abbandonato: “Ronaldo decise di portarlo al Corinthians nonostante io fossi convinto che non fosse il caso di esporlo a una simile pressione. All’epoca, però, sia lui che il Corinthians mi promisero che lo avrebbero fatto seguire da vicino da uno psicologo. E oggi che fine hanno fatto le loro promesse? Lo hanno lasciato solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy