Zenit, la maturità di Hulk: “Cori razzisti? Rispondo con il sorriso”

L’immagine del calcio internazionale è stata, per l’ennesima volta, macchiata da un episodio di razzismo, una piaga che affligge la società in ogni sua sfumatura e che sembra davvero difficile da estirpare dalla nostra cultura.

Wikipedia - http://soccer.ru/gallery/54354 Голубович Дмитрий
Wikipedia – http://soccer.ru/gallery/54354 Голубович Дмитрий

Questa volta, a finire imbrigliato nella rete dell’intolleranza è stato Hulk, attaccante dello Zenit che, proprio durante il match disputato in casa della Torpedo Mosca, è stato oggetto di scherno e bersaglio di atteggiamenti da parte del pubblico avversario che, di calcistico non hanno davvero nulla.

La punta dello Zenit, nonostante la difficile situazione da gestire nel corso della gara, ha reagito con estrema intelligenza ed ironia, tendendo l’orecchio e mandando baci in direzione degli spalti che lo oltraggiavano, dimostrando la tempra e la personalità del vero campione, anche nella vita. Una grande lezione di maturità che il giocatore ha dato al pubblico presente e che ha giustificato in questi termini: ” Il comportamento scorretto del loro pubblico? Dal canto mio posso soltanto invitare tutti i tifosi di calcio a rispettare le gare e i giocatori, mantenendo un clima piacevole e non violento. Il calcio dovrebbe unire le persone, non dividerle. Sono comunque cose difficili da capire, da spiegare e da accettare: non è certo la prima volta che assisto a spettacoli del genere. In ogni caso, non appena si manifestano episodi di razzismo, ciò che io e il resto della squadra ci sforziamo di fare è mantenere salda l’attenzione sulla gara. La mia risposta ironica? E cosa bisognerebbe fare altrimenti, se non provare a rispondere col sorriso sulle labbra? Se reagisco mantenendo comunque il rispetto nei confronti delle persone, forse sul versante opposto alla lunga accadrà altrettanto. Comunque sia, ora restiamo focalizzati sulle gare con Torino e Dinamo, sono certo che la nostra forza e la nostra capacità di concentrazione ci permetteranno di vincerle entrambe”.

Grande inoltre l’insoddisfazione a seguito del magro pareggio rimediato sul campo della Torpedo Mosca, che Hulk commenta così: “Non era ciò che volevamo. Siamo andati a Mosca per vincere, ma le condizioni del terreno di gioco e la fortuna non ci hanno sorriso”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy