Barcellona-Psg: feriti due tifosi francesi presso il Camp Nou

Nonostante le ultime settimane ci avessero già tristemente abituati ad efferati episodi (scontri post-partita tra gli ultras di Atletico e Deportivo), non si placa l’ondata di violenza ed intolleranza che sta scuotendo vertiginosamente il mondo del calcio.

Camp Nou - Fonte: oh-barcelona.com, flickr.com
Camp Nou – Fonte: oh-barcelona.com, flickr.com

Ancora una volta a cadere sotto l’occhio dei riflettori non sono le mirabili prodezze, i pregevoli assist e le eccezionali reti realizzate dai protagonisti dell’avvincente match tra Barcellona e Psg, ma violenti fatti di cronaca. Come fosse un macabro rito, le aggressioni si verificano nuovamente in Spagna, più esattamente a Barcellona nei pressi della zona in cui sorge il Camp Nou, celebre stadio dei blaugrana.

Due tifosi francesi hanno infatti riportato gravi ferite in seguito al barbaro accoltellamento che si è verificato in una delle strade adiacenti allo stadio targato Barcellona, in Avenida de Madrid, dopo la fine del match di Champions League disputato tra le due squadre.

Trapelano per fortuna notizie positive riguardo la prima vittima: il tifoso del Psg colpito alle spalle e ferito al polmone da due individui incappucciati mentre stava passeggiando in strada con gli amici, è stato ricoverato d’urgenza presso l’Ospedale Clinico di Barcellona e si trova adesso fuori pericolo.

Un analogo sviluppo dei fatti si sarebbe ripetuto, secondo quanto affermano i testimoni presenti, nel corso della seconda aggressione: a finire nel mirino sono stati stavolta tre supporters parigini importunati da un manipolo di individui.

Il secondo tifoso aggredito è stato immediatamente condotto all’ospedale clinico di Barcellona, dove però è stato subito rilasciato al termine degli accertamenti sulle sue condizioni di salute.

Los Mossos d’Esquadra, la polizia della Catalogna, si sarebbe subito attivata per la caccia ai responsabili: sono già in corso le indagini dopo l’apertura dell’inchiesta volte ad ascoltare qualsiasi testimone abbia assistito alla scena e ad analizzare quanto registrato dalle telecamere presenti in strada.

Secondo quanto attestano le prime ricerche, gli individui responsabili dell’aggressione ai tifosi del Psg non sarebbero direttamente identificabili con i tifosi del Barcellona: non indossavano infatti alcun indumento, sciarpa o maglietta da cui potesse trasparire la loro fede calcistica, ma erano al contrario vestiti di scuro e con il volto coperto.

Il calcio spagnolo, e non solo, vive dunque un momento di crisi: questa volta non ci si riferisce alle prestazioni atletiche dei protagonisti della Liga ma ad una vera e propria crisi di valori, al clima di incertezza, paura e violenza che serpeggia nelle strade della Spagna e che, sempre più spesso, finisce per inquinare il nobile sport del calcio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy