Video-Lo stupendo gemellaggio tra Paok e Partizan Belgrado

Troppo spesso quando si parla di ultras (specie se gli interlocutori sono politici) si tende ad evidenziare solo la (minima) parte negativa del movimento, legata alle ‘violenze da stadio’. Quello che spesso viene nascosto dai ‘poteri forti’ è proprio una delle parti più belle: quella dei gemellaggi.

Il gemellaggio tra Paok e Partizan Belgrado
Il gemellaggio tra Paok e Partizan Belgrado
In Italia per ‘gemellaggi storici’ non si possono non menzionare quello tra Napoli e Genoa, Parma e Sampdoria, Inter e Lazio, oltre a moltissimi altri. Non è raro trovare casi di amicizie tra tifoserie di nazionalità differenti, un esempio in Italia è proprio la Samp con il Marsiglia. O Parma-Bordeaux.

Uno dei gemellaggi più famosi in Europa (specie nell’Est) è quello tra PAOK e Partizan Belgrado. Lo scorso mercoledì in quel di Belgrado, due tra le tifoserie più calde in assoluto del Vecchio Continente si sono unite in occasione della partita dei padroni di casa contro il Cukaricki. Sedendo nella stessa curva, hanno colto l’occasione per intonare un coro, praticamente uguale nel ritmo, che hanno in comune. Come si può vedere nel video, a sinistra ci sono i supporter serbi, mentre a destra i greci, che si confrontano dal punto di vista dei decibel intonando un coro che di fatto differisce solo nelle parole. Ne è scaturito uno dei momenti ultras più belli del mese appena passato, nel seguente video si possono vivere quasi tre minuti dello spettacolo offerto da questo gemellaggio tutto balcanico.

Avatar

Edoardo Ciotola

21enne che continua imperterrito a parlare di 'farsi i viaggi' e che sogna di diventare giornalista sportivo di professione. Metà napoletano e metà spagnolo (d'adozione). Cresciuto a pane e Fabri Fibra, ama il calcio (la fede è quella interista) e ascolta qualsiasi tipo di musica. Insomma, non ha le idee propriamente chiare, ma è talmente orgoglioso da essere capace di farne addirittura un vanto. In fin dei conti però una cosa è certa: la sua anima è unita, tramite punti di sutura, alla scrittura e alla comunicazione, di qualsiasi forma esse siano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy