Nedvěd: “Addio Conte? Tra lui e la società grande sintonia. Contento di aver rifiutato l’Inter. E sugli scudetti…”

Nella settimana di avvicinamento al Derby d’Italia, Pavel Nedvěd, ex stella bianconera, ha rilasciato una lunga intervista a Sky Sport, affrontando temi caldi in casa bianconera.

Pavel Nedved Foto di Lijian Zhang -Wikipedia
Pavel Nedved
Foto di Lijian Zhang -Wikipedia

Ecco le parti più importanti.

 

SU INTER-JUVE“A tutti gli juventini scatta qualcosina in più contro l’Inter perché è stata sempre una partita particolare, il derby d’Italia piace a tutti e noi volevamo sempre fare bene”.

 

SUL RIFIUTO ALL’INTER“Non mi sono pentito, per niente. Ma devo dire che mi ha fatto molto piacere quando sia Mourinho che Moratti mi volevano, dopo la mia ultima stagione da calciatore, ritenendo che io potessi essere ancora utile a loro. Mi ha fatto molto piacere, però pentito no, anzi, sono molto contento di aver fatto questa scelta perché non potevo indossare un’altra maglia“.

 

SULLA QUESTIONE SCUDETTI“Sì, magari si parla troppo, ma ovviamente noi tutti, juventini, ci sentiamo di avere 31 Scudetti, perché abbiamo lavorato, abbiamo sudato e abbiamo vinto. Perciò ci sentiamo completamente vincitori di 31 Scudetti. Poi ci sono altri che sicuramente sono in opposizione. E con questo si andrà per le lunghe. Ma finché si rimarrà sulle battute sportive è giusto così, poi vediamo cosa decideranno altri”.

 

SU CONTE – “Credo che ogni tanto ci stia che qualcuno sbuffi e dica delle cose. Però, credo che ci sia grandissima sintonia tra Antonio e la società, non vedo nessun problema. Non è giusto affrontare una stagione calcistica dove ti aspettano impegni importanti come campionato e Champions League pensando che l’allenatore potrebbe andare via. Noi dobbiamo esser concentrati sul lavoro che dobbiamo fare durante l’anno, poi è normale che a fine anno, sempre a fine anno, ci si sieda a un tavolo. Lo abbiamo fatto l’anno scorso e lo faremo di nuovo. E poi faremo le nostre valutazioni, cosa vorrà il mister e cosa vorrà la società. Nessuna paura, assoluta tranquillità, consapevoli che siamo davvero forti e possiamo fare davvero molto bene su tutti i fronti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy