Mondiale per club: il San Lorenzo elimina l’Auckland ai supplementari

Al termine di una semifinale più equilibrata del previsto arriva il verdetto tanto atteso in quel di Boedo: il San Lorenzo raggiunge il Real Madrid nella finale del Mondiale per club.

San Lorenzo de Almagro - Autore: Parisa Fonte: Flickr.com
San Lorenzo de Almagro – Autore: Parisa
Fonte: Flickr.com

Non bastano 90’ al Ciclon per archiviare la pratica Auckland, squadra dal basso profilo tecnico ma ben disposta in campo e adatta al gioco in ripartenza. La gara la fa fin da subito il San Lorenzo che con la coppia Ortigoza-Mercier gestisce il pallone a centrocampo dando i ritmi giusti alla partita. Spicca come al solito la prova di Gonzalo Veron, esterno offensivo dalle eccellenti doti tecniche e atletiche che poteva chiedere senz’altro di più alla sua carriera.

Il Ciclon del Paton Bauza trova la zampata vincente nel finale del primo tempo quando una giocata tanto astuta quanto efficace di Emanuel Mas pesca in area Pitu Barrientos che con un gran controllo e tiro infila la palla in fondo al sacco e firma l’1-0 San Lorenzo.

Nella ripresa i vincitori dell’ultima Libertadores sembrano avere il pieno controllo del risultato anche se fanno girare il pallone in maniera troppo allegra davanti alla difesa concedendo qualche chance di troppo all’Auckland che rimane pur sempre in partita. Poco dopo il 20’ della ripresa infatti arriva la beffa per il San Lorenzo che si vede beffare da Berlanga servito dal passaggio filtrante di Emiliano Tade inizialmente destinato a De Vries.

La reazione del San Lorenzo arriva seppur in maniera stentata ed è Cauteruccio a costruirsi la palla gol per il nuovo vantaggio ma al termine di una giocata individuale di notevole livello il suo mancino si schianta contro il montante sinistro e finisce sul fondo. In contropiede l’Auckland rischia addirittura di completare la rimonta ma Tade, argentino naturalizzato neo zelandese nonché migliore in campo della formazione oceanica, si addormenta davanti a Torrico sciupando malamente una ghiotta opportunità.

Dopo 90’ il risultato è ancora di parità e i supplementari devono decidere le sorti di questa semifinale del Mondiale per club. Ad evitare i calci di rigore ci pensa Mauro Matos che nel primo degli extra time trova il colpo da biliardo vincente che infila Williams facendo esplodere i tanti tifosi del San Lorenzo giunti in Marocco. Non c’è spazio per una nuova rimonta dell’Auckland che trova solamente un palo esterno con un tiro dalla distanza con Payne e poco altro.

Il San Lorenzo vince meritatamente seppur con qualche sofferenza di troppo e raggiunge la tanto blasonata finale del mondiale per club dove troverà il favoritissimo Real Madrid. La finalissima si giocherà sabato alle 20.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy