Qualificazioni Euro2016, Spagna-Ucraina 1-0: Morata trova il primo gol e porta le furie rosse alla vittoria

Al Sanchez Pizujan di Siviglia, fortino della nazionale spagnola, la squadra di Del Bosque sfida l’Ucraina di Formenko per le qualificazioni a Euro 2016.

Stadio Pizjuán, Siviglia Fonte: Flickr.com Autore: Gerard McGovern
Stadio Pizjuán, Siviglia
Fonte: Flickr.com Autore: Gerard McGovern

Le due nazionali si trovano attualmente al secondo posto  del girone C con 9 punti, alla giuda c’è la Slovacchia.

Primo Tempo– Parte forte la Spagna che sa quanto una vittoria potrebbe tornare utile. Il primo quarto d’ora è tutto per le furie rosse che cercano con forza il gol del vantaggio. Gli sforzi spagnoli vengono ripagati al 28’: Koke trova Morata con un ottimo assist, l’attaccante spagnolo riesce ad eludere il difensore ucraino Kucher e segna l’1-0, le furie rosse sono avanti. Gli ucraini però cercano di rendersi pericolosi con calci piazzati e calci inattivi. 36’ Spagna ancora avanti, questa volta è Silva a cercare la via del gol ma Pyatov è attento e riesce a bloccare il tiro. 41’ su calcio di punizione Silva trova Ramos in area di rigore che di testa colpisce la traversa, furie rosse ancora vicino al raddoppio. Dopo un minuto di recupero si chiude il primo tempo con la Spagna avanti 1-0.

Secondo Tempo– La Spagna riparte forte, come nel primo tempo continua ad attaccare. L’Ucraina però riesce a farsi vedere e al 51’ si rende pericolosa: Rotan, su calcio di punizione, mette in difficoltà Casillas che è costretto a deviare in angolo. 56’ ancora ucraini avanti: Casillas sbaglia il rinvio, Rotan recupera palla ma il portiere riesce a rimediare e a difendere il vantaggio. Gli ospiti ora sono cresciuti grazie anche alle furie rosse che sono calate rispetto ai primi 45’. 66’ l’Ucraina ancora avanti e ancora una volta è Rotan a mettere in difficoltà la Spagna, ora è dura per le furie rosse. La stanchezza e gli infortuni si fanno però sentire e così l’ultimo quarto d’ora di partita scorre senza particolari azioni fino all’87’ quando si rivede la Spagna: le furie rosse arrivano in area di rigore con una grandissima azione con cui Santi Cazorla arriva davanti a Pyatov che deve distendersi al massimo per impedire un gol che sembrava già fatto. Dopo 4’ di recupero termina il match: la Spagna batte 1-0 l’Ucraina grazie a Morata, primo gol in nazionale, e agguanta il secondo posto del girone salendo a 12 punti.

TABELLINO:

SPAGNA: Casillas, Juanfran, Ramos, Piquè, Alba (78’ Bernat), Sergio, Koke, Iniesta (74’ Santi Cazorla) , Isco, Silva, Morata (65’ Pedro). All: Del Bosque

UCRAINA: Pyatov; Fedestkiy, Khacheridi, Kucher, Shevchuk; Yarmolenko, Rotan, Tymoschuk, Stepanenko (76’ Garmash); Konoplyanka; Zozulya (32’ Kravetz (91’Budkivskiy)). All: Formenko

ARBITRO: Cüneyt Çakır

MARCATORI: 28’ Morata (S)

AMMONITI: 16’ Fedestkiy (U), 50’ Ramos (S), 55’ Kravetz (U), 74’ Kucher (U)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy