Ucraina-Svezia 2-1: Ibra, dopo un palo nel primo tempo, porta in vantaggio la Svezia. Risposta di Shevchenko, vero protagonista della gara

Si conclude la prima giornata degli Europei con l’ultima gara del girone D che ha visto scontrarsi allo Stadio Olimpico di Kiev i padroni di casa dell’Ucraina di Andriy Shevchenko e la Svezia di Zlatan Ibrahimovic.

Fonte: SoccerMagazine

Dopo una lunga fase di studio la prima occasione della gara è per l’Ucraina al 23′ con capitan Shevchenko che da posizione defilata, a destra, riceve palla sul filo del fuorigioco, ma calcia male e il diagonale finisce incredibilmente fuori.
La risposta svedese arriva al 30′ con Rosenberg che dalla distanza trova il portiere ucraino Pyatov pronto alla risposta.
Al 35′ gran tiro dai 25 metri di Voronin al termine di una ripartenza Isaksson respinge. Due minuti più tardi ripartenza ucraina con Konoplyanka che parte dalla sinistra e si accentra, tiro-cross che termina a lato non di molto. Al 38′ batti e ribatti in area svedese con Shevchenko che trova un difensore, Voronin calcia su Isaksson, sulla ribattuta prova Yarmolenko, un difensore devia in angolo. Passa un minuto cross dalla destra per Ibra che di testa prova a piazzarla, Pyatov battuto ma il palo lo salva. Al 42′ Voronin allarga per Gusev, cross sul secondo palo e ancora Konoplyanka calcia alto da ottima posizione.
Nella ripresa dopo un buon inizio ucraino al 49′ è la Svezia ad avere un’occasione con Rosenberg che riceve al vertice destro dell’area, il tiro ma Selin si oppone con il corpo.Al 51′ Svezia in vantaggio: cross rasoterra di Kallstrom, Ibra taglia sul primo palo e trafigge il portiere ucraino. Al 55′ azione personale di Gusev che allarga per Yarmolenko, cross morbido e Sheva di testa insacca per l’1-1. Al 59′ Kallstrom prova dal limite ma la palla termina alta. Al 61′ angolo di Konoplyanka, ancora Sheva anticipa tutti sul primo palo e realizza il sorpasso e la sua doppietta personale. Al 68′ tiro dalla lunga distanza di Elm che termina abbondandemente a lato. Al 70′ lancio di Ibra per Elm che ci arriva in spaccata ma senza impensierire Pyatov. Al 74′ ennesimo tentativo dalla distanza dell’instancabile Konoplyanka che termina abbondantemente lontano dalla porta difesa da Isaksson. Al 76′ missile di Ibra dopo un uno-due con Elmander, Pyatov risponde respingendo. All’80 ci prova Wilhelmsson dal limite, tiro troppo debole termina centralmente tra le braccia di Pyatov. All’83 punizione dai 30 metri di Nazarenko, Isaksson controlla la palla che termina alta. Al 90′ Ibra mette davanti al portiere Elmander che solo davanti a Pyatov calcia incredibilmente alto. Al 93′ inseimento in area di Mellbrtg che prova con il sinistro a volo, Pyatov battuto, ma palla alta. Ultima emozione di una partita bella, con l’Ucraina che batte la Svezia anche meritatamente.

Ucraina (4-4-2): Pyatov 6,5, Selin 6,5, Khacheridi 6, Mykhalik 6,5, Timoschchuk 6,5, Nazarenko 6,5, Gusev 6,5, Konoplyanka 7 (92’Devic s.v.), Yarmolenko 6,5, Shevchenko 8 (81′ Milevsky s.v.), Voronin 6,5 (84’Rotan s.v.).  All. Blokhin 7.
Svezia (4-2-3-1):
Isaksson 6,5, M. Olsson 6, Granqvist 6, Mellberg 5,5, Lustig 5,5, Elm 5,5, Kallstrom 6,5, Larsson 5,5 (68′ Wilhelmsson 6,5), Toivonen 5,5 (64’Svensson 5,5), Ibrahimovic 6,5, Rosenberg 5,5 (71′ Elmander 5,5). All. Hamren 5,5
Reti:
51′ Ibrahimovic (S), 55′ Shevchenko (U), 61′ Shevchenko (U)
Ammoniti:
Kallstrom, Elm (S)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy