Primavera, play off: Spezia e Lazio accedono alla fase finale

Mentre il campionato di Serie A sta per volgere al termine, il campionato primavera “Giacinto Facchetti” è entrato nel vivo con i play off che valgono un posto nella final eight per lo scudetto.

Fonte: Giorgio Catani
Fonte: Giorgio Catani

Se infatti da un lato Fiorentina, Inter, Milan, Roma, Torino e Bari avevano già il pass per gli incontri che si giocheranno in Liguria dal 9 al 16 giugno, oggi si sono aggiunte le ultime due squadre che completano le fatidiche otto: sono Spezia e Lazio.

Iniziamo dal “Ferdeghini” di La Spezia dove gli spezzini compiono una vera e propria impresa battendo i campioni in carica del Chievo Verona con il punteggio di 2-0. Una partita sempre in mano degli uomini di Fabio Gallo che al 24° minuto passano in vantaggio con il goal di Nura con un potente destro. Nella ripresa non arriva la reazione del Chievo e nel finale lo Spezia raddoppia con Miocchi: inizia la festa per i liguri che per la prima volta nella loro storia accedono alla fase finale del campionato primavera.

Partita al cardiopalma, invece, al “Mirko Fersini” di Formello dove la Lazio batte il Palermo in un match rocambolesco vinto dalla squadra di Simone Inzaghi soltanto ai calci di rigore. Partita sempre equilibrata tra le due squadre sbloccata soltanto a 10 dalla fine dal Palermo con un goal di Ferchichi che lanciato in profondità batte Guerrieri; la risposta della Lazio, però, non tarda ad arrivare e a quattro dal termine agguanta il pari con Oikonomidis che trasforma un calcio di rigore guadagnato da Milani. Si va ai supplementari ed il Palermo torna subito in vantaggio con un rigore trasformato da Nino La Gumina: dopo il nuovo vantaggio dei rosanero, gli animi si scaldano, la partita diventa nervosa e vengono allontanati dal campo i due tecnici Bosi e Inzaghi oltre a Borecki espulso al 120° minuto. La partita sembra finita ma al 125° minuto la Lazio agguanta il pari con Rossi portando la partita ai calci di rigori: dal dischetto un errore per parte, Prce e Toscano, si va ad oltranza dove diventa decisivo l’errore di Giuliano al nono rigore che fa esplodere di gioia i tifosi biancocelesti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy