Bagni: “Dispiace che il gemellaggio si sia rotto per colpa mia. Ero nervoso”

25 ottobre 1987. Si gioca Roma-Napoli, i giallorossi conducono per 1-0 con rete di Pruzzo. Il Napoli è in 9, ma a pochi minuti dalla fine Maradona batte un calcio d’angolo, di testa Francini segna l’1-1. A fine partita Salvatore Bagni “festeggia” sotto la curva sud rivolgendo ai tifosi giallorossi il celebre gesto dell’ombrello: quel giorno cessò lo storico gemellaggio del Derby del Sole. Oggi Bagni, ai microfoni di Tuttosport, torna su quel gesto che fece sciogliere il gemellaggio tra le due tifoserie.

Fonte Wikipedia
Fonte Wikipedia

“Mi dispiace che il gemellaggio tra le tifoserie di Napoli e Roma si sia spezzato per colpa mia. Purtroppo io in campo ero così, andavo spesso su di giri. E quel pomeriggio dell’87, all’Olimpico, ero particolarmente nervoso. Stavamo perdendo, poi Francini pareggiò. Ma il mio gesto rivolto ai tifosi giallorossi non aveva giustificazioni. Ho chiesto scusa più volte ai sostenitori della Roma, anche perché ho lavorato nella Capitale con radio e tv che si occupano della Roma. Ma ora Salvatore Bagni non gioca più, credo sia arrivato il momento di fermare questo astio esistente tra le due tifoserie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy