Calcioscommesse, l’Atalanta chiede il dimezzamento della penalizzazione

L’Atalanta chiede la restituzione di 3 dei 6 punti di penalità assegnati dalla giustizia sportiva alla società orobica in seguito allo scandalo scommesse che negli scorsi mesi aveva sconvolto il calcio italiano.

Il TNAS aveva richiesto alle diverse parti di presentare ulteriori memorie entro il 5 gennaio ma, considerando che l’interrogatorio di Doni è in programma per l’11 gennaio, la FIGC, i legali di Doni e quelli dell’Atalanta hanno richiesto di posticipare la data, in modo da decidere come comportarsi a seconda delle dichiarazioni dell’ex centrocampista della Dea.

La società bergamasca ha comunque presentato una mini-memoria al collegio arbitrale, chiedendo il dimezzamento della penalità – rivela L’Eco di Bergamo -. Nello specifico l’Atalanta vorrebbe che fossero tolti i 2 punti di aggravante, in quanto Manfredini è stato pienamente assolto, e il punto assegnato per responsabilità presunta.

L’Atalanta non va più “a crapa òlta” come il suo ex capitano, ma fa ricorso con la convinzione di chi vuole dimostrare di essere pulito e di essere la vittima e non il carnefice in questa storia che i tifosi vorrebbero lasciarsi alle spalle in fretta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy