Catania-Roma 4-1, le pagelle giallorosse: il capitano salva l’onore, Ljajic nullo

Catania e Roma si trovano al “Massimino” per giocarsi le ultime chance dei rispettivi obiettivi: gli etnei devono vincere per mantenere viva la fiammella di speranza che ancora li lega alla Serie A, mentre i giallorossi intendono far sudare lo scudetto alla Juventus fino all’ultimo minuto possibile.

Francesco Totti Fonte: proforged (flickr.com)
Francesco Totti Fonte: proforged (flickr.com)

Rudi Garcia schiera la migliore formazione che l’infermeria e le squalifiche consentono, con la squadra che, ad inizio gara, sembra non sentire più di tanto la differenza, mostrando il solito gioco fatto di possesso palla e accelerazioni, ma restando ghiacciata sull’uno-due che il Catania mette a segno a metà del primo tempo. La ripresa non va meglio per la Roma, visto che diversi protagonisti della formazione giallorossa sembrano essere scesi in campo senza la giusta concentrazione, mentre gli etnei ne approfittano per rendere il risultato più rotondo. Se la squadra non affonda molto del merito è di capitan Totti che con le sue giocate tiene i suoi in gara.

De Sanctis, voto 5 – Rivedibile sul primo gol, in cui si fa sorprendere nettamente da Izco, può poco sul gol del raddoppio.

Maicon, voto 4.5 – Giornata no del laterale brasiliano che non graffia e si fa sorprendere spesso e volentieri alle spalle.

Romagnoli, voto 5.5 – Rientrato nella sua posizione naturale non giova del poco filtro dei centrocampisti e, anzi, rischia spesso l’imbarcata contro Bergessio.

Castan, voto 6 – In campo più per propria volontà che per una buona forma fisica, riesce a chiudere quando può anche se si vede che non è al meglio (dal 55′ Benatia, voto 6 – Dà il suo solito contributo quando ormai la frittata è stata fatta).

Dodò, voto 5.5 – Parte discretamente ma l’ammonizione rimediata e l’arrembante Peruzzi lo riportano a terra.

Taddei, voto 6 – Non demerita nella mezz’ora che gioca, ma Garcia decide di cambiare modulo ed è lui il sacrificato (dal 36′ Gervinho, voto 6 – Con lui in campo la Roma ha una scossa ma non basta per migliorare questa giornata).

De Rossi, voto 5.5 – Alterna una buona regia con delle amnesie che consentono agli etnei ripartenze pericolose; forse già in vacanza con la mente.

Pjanic, voto 5 – Non è il solito giocatore che crea magie quando tocca il pallone; viene soffocato dal pressing alto e pesante che i siciliani mettono in atto.

Florenzi, voto 6 – Mette a disposizione tutta la corsa e la qualità di cui dispone; suo l’assist per la rete di Totti.

Totti, voto 6.5 – Quando si accende la Roma cambia marcia. Un suo gol permette alla squadra di restare in partita quando sembrava essere alla mercè del Catania.

Ljajic, voto 4.5 – Totalmente assente in attacco, non è nemmeno di supporto sulla fascia dove lascia il povero Dodò in balia di Peruzzi (dal 55′ Bastos, voto 6 – Bersaglio delle “attenzioni” degli avversari prova a rendersi pericoloso come può).

Avatar

Salvatore Suriano

Redattore sportivo per passione, amo il calcio e lo seguo sempre con lo stesso interesse. Collaboro con SoccerMagazine dal luglio del 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy