Chievo, la grinta di Schelotto e Bizzarri: “Non molliamo ora”

Il Chievo continua la sua marcia verso la salvezza. I risultati sono ottimi. Nelle ultime 5 giornate, la formazione di Maran, ha totalizzato 8 punti con 2 vittorie, 2 pareggi e una sconfitta. I risultati utili consecutivi sono 4 e i punti totalizzati 32. Si avvicina la permanenza in A.

Fonte: Federico Berni
Fonte: Federico Berni

Bizzarri e Schelotto sono contentissimi del rendimento della squadra, ma predicano calma. I punti stanno arrivando, ma servirà attenzione e costanza per portare a casa la salvezza. Ecco le parole del portiere rilasciate a SkySport: “Nelle ultime quattro giornate abbiamo fatto molto bene, salendo in classifica. L’aria adesso è positiva ma non dobbiamo rilassarci. La classifica è molto importante, c’è aria positiva nello spogliatoio, speriamo di continuare così. La matematica dice che non siamo ancora salvi, non dobbiamo mollare la presa. Il fatto di non subire gol garantisce a una squadra come la nostra che punta alla salvezza come minimo un punto, stiamo facendo una lavoro di squadra molto importante. Il rinnovo? Si vedrà, stiamo parlando, vediamo se si può chiudere nelle prossime settimane o nei prossimi mesi. Mi trovo bene qui, spero di restare qui“.

Della stessa idea anche l’ex Inter. Ecco le sue dichiarazioni sempre rilasciate a SkySport: “Stiamo attraversando un buon momento e dobbiamo continuare così. Dopo la sosta abbiamo già uno scontro decisivo per la salvezza contro il Sassuolo. Siamo un gruppo unito, con mister Maran che ci sprona a dare il massimo. Solo continuando così le gioie arriveranno. Le polemiche sugli oriundi? Ogni persona ha le sue idee e personalmente quando ho vestito della Nazionale maggiore ho sempre dato tutto sia con l’Under21 che con la squadra maggiore. La cosa importante, come dice Conte, è dare tutto per la maglia. Io sono orgoglioso e felice di quello che ho fatto in azzurro. Il Parma? Mi dispiace tantissimo di quello che sta attraversando la squadra e la città. Ribadisco che lo scorso anno il club si è meritato la qualificazione in Europa League. Una città come Parma non si merita tutto questo“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy