Felipe Anderson incanta e risveglia la Lazio: 2-0 al Genoa

Da otto partite consecutive il Genoa batte la Lazio tra Marassi e Olimpico.

Felipe Anderson e Victor Ibarbo. Fonte: Cagliaricalcio.net
Felipe Anderson e Victor Ibarbo. Fonte: Cagliaricalcio.net

I biancocelesti sono chiamati alle armi per sconfiggere questa cabala e riscattare il pokerissimo subito a Napoli; i blucerchiati devono iniziare a far punti per non essere invischiati in fondo alla classifica. Ecco le formazioni.
LAZIO (4-3-3) Marchetti 6; Basta 6, Mauricio 6.5, Gentiletti 6, Lulic 6.5; Parolo 6, Cataldi 5.5, Milinkovic-Savic 6 (82′ Morrison S.V.); Felipe Anderson 7.5 (82′ Mauri S.V.), Djordjevic 7 (78′ Keita S.V.), Kishna 6.5. All. Pioli
GENOA (3-4-3) Lamanna 6; De Maio 6, Burdisso 5.5, Marchese 5; Laxalt 6, Tachtsidis 5 (46′ Dzemaili 5.5), Rincon 6.5, Cissokho 4; Perotti 5 (58′ Figueiras 5.5), Pandev 5, Ntcham 5 (46′ Capel 5). All. Gasperini

PRIMO TEMPO – Il risveglio post-Napoli potrebbe essere già al secondo minuto una doccia gelata per la Lazio, ma la fortuna oggi è amica e il diagonale preciso di Rincon rimbalza sul palo ed esce fuori. Poco dopo l’88 genoano ci riprova ma stavolta trova i piedi di Marchetti sulla sua strada.
I biancocelesti partono timidi ma si sciolgono col passar del tempo: Milinkovic-Savic spizza pericolosamente una punizione ma Lamanna devia in angolo. Al 35esimo però si sblocca il match: Lulic sulla sinistra pennella in mezzo, Marchese-Burdisso si scordano le regole del fuorigioco, Djordjevic ringrazia e schiaccia di testa sul primo palo. 1-0 Lazio.
Prima dell’intervallo Tachtsidis disegna una bella punizione ma Marchetti sventa anche questa. Squadre negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO – Gasperini non è contento dei suoi: fuori Ntcham e Tachtsidis, dentro Capel e Dzemaili. La musica però non cambia, è la Lazio a fare il gioco, guidata da un ispiratissimo Felipe Anderson; il brasiliano punta sistematicamente Cissokho e lo costringe ad atterrarlo per ben due volte, ciascuna da giallo. Risultato: rosso, il Genoa è in 10 e poco dopo, i biancocelesti raddoppiano. Cross in mezzo, De Maio respinge sui piedi di Anderson che controlla, se la sposta con la suola e disegna un arcobaleno imprendibile che si insacca sul secondo palo. 2-0, è Felipao-show.
La partita è segnata, il Genoa non riesce né a pressare né a tirare in porta.
All’85’ Pandev, ormai frustrato, rifila una gomitata a Mauricio. Anche qui Rizzoli non ha dubbi: rosso diretto e l’ex laziale finisce negli spogliatoi lasciando il grifone in 9. Qui terminano le ostilità: la Lazio sale a 9, Genoa ancora fermo a 3.

MARCATORI – 35′ Djordjevic, 68′ Felipe Anderson (L)

NOTE – Ammoniti: Cataldi, Mauricio, Gentiletti, Milinkovic-Savic (L), Marchese, Figueiras (G). Espulsi: Cissokho e Pandev (G). Corner: 10 a 3 per la Lazio.

ARBITRO – Rizzoli di Bologna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy