La Fiorentina è galattica: battuto il Real Madrid 2-1

Sarà calcio d’estate ma per la Fiorentina il risultato di ieri sera dello Stadio Nazionale di Varsavia conta tantissimo. Infatti, la squadra di Vincenzo Montella è riuscita a battere per 2-1 i campioni d’Europa in carica del Real Madrid in un match dove ci sono poche attenuanti per la squadra di Carlo Ancelotti e tanti meriti per la viola.

Gomez - Fonte ACF Fiorentina
Gomez – Fonte ACF Fiorentina

Ancelotti, infatti, nonostante l’incontro di Supercoppa Europea disputato martedì ha fatto girare la rosa schierando un 4-3-3 che ha visto l’esordio di Keylor Navas tra i pali ed un ampio turnover sopratutto a centrocampo dove hanno giocato Xabi Alonso, Khedira e Illarramendi, spettatori paganti a Cardiff. In attacco, spazio a Di Maria insieme a James Rodriguez e Cristiano Ronaldo.

Per Montella, invece, stesso modulo ma con le pesanti assenze di Cuadrado, ufficiosamente a Firenze, e di Pepito Rossi alle prese con il nuovo stop. In attacco inedito tridente formato da Vargas, Gomez e Babacar.

 

L’incontro comincia bene per il Real Madrid che dopo 3 minuti passa già in vantaggio con Cristiano Ronaldo bravo a finalizzare un’azione di contropiede di Di Maria. I blancos tengono in mano il pallino del gioco, non facendo toccare palla alla Fiorentina per i primi 20 minuti ma poi esce fuori la viola: Gomez sfiora il pari con uno stop e tiro ma poi trova il goal al 26esimo minuto quando Xabi Alonso regala il pallone ad Aquilani che con il suo cross trova la testa del panzer tedesco che buca Navas. Il Real Madrid subisce il contraccolpo e la squadra di Montella ha due occasioni per trovare il vantaggio prima della fine del tempo con Aquilani, ma il suo missile scheggia la traversa, e poi con Nacho che su cross di Tomovic sfiora l’autogoal.

Nell’intervallo solita girandola di cambi ed il Real Madrid ritrova vigore trovando addirittura il goal del vantaggio con Benzema ma la sua marcatura è stata annullata per una posizione di fuorigioco. Continua a spingere il Real Madrid ma è la Fiorentina a trovare la rete del 2-1 con Marcos Alonso, ex di turno, che dalla sinistra buca la difesa blancos con un preciso interno destro. Da qui è un crescendo viola e dopo 2 minuti Vargas impegna in una super parata Keylor Navas sul suo potente sinistro. Sul finale ennesima occasione per il 3-1 con Ilicic ma il suo tiro si spegne di poco a lato.

Finisce 2-1 per la Fiorentina che con questa vittoria dimostra di poter competere ad alti livelli sia in Italia sia in Europa vista la forma di Mario Gomez e la difesa che è riuscita a reggere l’impatto con l’attacco mostruoso del Real Madrid che adesso deve resettare le idee in vista del match di Supercoppa Spagnola contro l’Atletico Madrid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy