Genoa-Napoli 1-2, le pagelle degli azzurri: Insigne disastroso, De Guzman jolly

Si è conclusa la prima giornata di Genoa e Napoli in questa Serie A 2014/2015 che ha visto gli azzurri trionfare all’ultimo secondo.

Lorenzo Insigne Fonte: www.foto-calcio-napoli.it - Danilo Rossetti
Lorenzo Insigne Fonte: www.foto-calcio-napoli.it – Danilo Rossetti
Vi proponiamo le pagelle degli azzurri.

Rafael 6,5-Salva il risultato in più occasioni: soprattutto su Pinilla nel primo tempo. Nulla può sul goal subito.

Maggio 5,5-In difesa è abbastanza ordinato ma nella ripresa cala vistosamente. In zona offensiva sbaglia sempre l’appoggio e il cross.

Koulibaly 6-Mezzo voto in meno per la distrazione in marcatura su Pinilla nell’azione del primo goal. Nel secondo tempo salva il Napoli in più occasioni. Bravo ad impostare.

Albiol 6-Preciso e puntuale in ogni intervento.

Zuniga 6-Si rivede in campo dal primo minuto con la maglia del Napoli dopo molti mesi. La condizione non è delle migliori. Bravo soprattutto quando attacca.

Jorginho 6,5-È l’uomo d’ordine del Napoli. Dai suoi lanci in profondità nascono le azioni più pericolose del Napoli. Non demerita in fase difensiva.

Inler 5,5-Lotta, non poco, a centrocampo ma esce sconfitto nel duello con Sturaro. Sbaglia qualche appoggio di troppo.

Callejon 6-Ha il merito di portare i suoi in vantaggio dopo pochi minuti dall’inizio della gara. Come sempre tanta corsa al servizio della squadra. Brutto il suo gesto all’uscita dal campo. (Dal 65′ Mertens 6,5-Quando entra il Napoli cambia marcia. Sfiora il goal in un paio di occasioni).

Hamsik 5-Inizia come sulla falsa riga di quanto visto lo scorso anno: avulso dal gioco e non punge quasi mai in zona goal. (Dal 74′ De Guzman 6,5-Esordio da favola per il nazionale olandese: si fa trovare al posto giusto nel momento giusto e regala i 3 punti al Napoli).

Insigne 5-Si divora due goal a tu per tu con Perin: entrambi in azione di contropiede. Per gran parte della gara non si fa vedere. (Dal 85′ Michu SV).

Higuain 5,5-Pronti e via serve l’assist a Callejon per il vantaggio. Non ha troppi palloni giocabili, quando viene servito si intestardisce in azioni personali.

Benitez 6-Alla vigilia aveva chiesto unità a tutto l’ambiente. I suoi calciatori ci provano fino alla fine e raggiungono la vittoria nel finale. Bravo ad indovinare i cambi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy