Juventus, Allegri in conferenza stampa: “Lo scudetto? Non è scontato”

Pogba sta bene. Spero nel recupero di Pirlo per il Borussia”, la conferenza stampa di Massimiliano Allegri prima della semifinale di Coppa Italia contro la Fiorentina.

Allegri Fonte: calciocatania (flickr.com)
Allegri Fonte: calciocatania (flickr.com)

Pogba e Sturaro stanno bene. Paul sarà della partita, Sturaro partirà dalla panchina”: in conferenza stampa alla vigilia della semifinale di Coppa Italia contro la Fiorentina, Massimiliano Allegri spiega la situazione della Juventus tra assenze e rientri. Ma non manca un breve accenno anche al big match contro la Roma di lunedì scorso: “Abbiamo staccato la spina nel finale di partita e la Roma ha trovato coraggio. In certi momenti la superiorità numerica non conta. E’ un segnale importante perché è la dimostrazione che dobbiamo ancora crescere. Quei 20 minuti sono da cancellare. Starà a me, ora, far capire ai miei ragazzi come va gestita una partita”. E Allegri potrà già cercare questi miglioramenti domani contro la Fiorentina: “Sarà importante la lettura della partita: capire fin da subito come evolverà il match. Dobbiamo migliorare in certe situazioni e trovare una soluzione che garantisca più sicurezza. Abbiamo preso 4-5 gol sempre allo stesso modo”. Regola d’oro è quella di tenere alta la concentrazione e l’attenzione in questa fase di stagione piuttosto particolare per una squadra come la Juventus che non può fare passi falsi nè concedere altri punti anche in campionato: “E’ un momento topico della stagione, abbiamo raggiunto l’obiettivo di arrivare a marzo competitivi su tre fronti. Abbiamo il dovere di arrivare fino in fondo in Coppa Italia. In campionato abbiamo regalato troppi punti, ora dobbiamo far meglio nelle prossime 4 partite. Non è vero che in campionato non abbiamo avversari, nessuno ci regala niente. Non è scontato lo Scudetto. Sarebbe straordinario vincerne 4 di fila”. Tra le file della Fiorentina poi del resto c’è il portiere Neto, da qualche tempo nel mirino della Juventus secondo i rumors di mercato, ma il tecnico toscano non si sbilancia: “La Juventus ha un portiere come Buffon che è un fuoriclasse a tutti i livelli. Mi piacerebbe che continui per tanti anni ancora a giocare con noi”. Poi uno sguardo alla Champions: “Spero di recuperare Pirlo per la partita col Borussia Dortmund. Reus? Il nostro obiettivo non cambia con o senza di lui in campo”. E infine, alla luce delle assenze di lunedì contro la Roma e del riadattamento di ruoli a centrocampo, come vede Allegri Pereyra e Vidal? “Pereyra gioca meglio da trequartista, ma può fare anche la mezzala come ha dimostrato bene a Roma. Il ruolo naturale di Vidal è mezzala, ma cambia poco anche da trequartista. Ha dimostrato di aver recuperato la condizione fisica”. E per finire in merito all’attacco quanto è importante il contributo di Alvaro Morata? “Non è abituato a giocare ogni tre giorni. Ha bisogno di crescere- ha concluso Allegri- Tutti e cinque i giocatori del reparto avanzato mi danno garanzie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy