Lecce-Fiorentina 0-1: viola salvi grazie a Cerci, salentini verso la retrocessione

Fonte immagine: Roberto Vicario

Il Lecce perde quello che, forse, era l’ultimo treno per agganciare il Genoa, venendo sconfitto per 1-0 dalla Fiorentina del neo-allenatore Vincenzo Guerini, subentrato in seguito all’esonero di Delio Rossi.

In avvio la manovra dei padroni di casa è guidata dall’impulsiva frenesia di essere costretti a segnare e vincere per restare aggrappati all’ormai remota speranza di conquistare la salvezza, mentre gli ospiti non sembrano subire il clima di tensione che si respira a Firenze ormai da diverso tempo, giocando a viso aperto fin dalle prime battute di gara.

 

Al 9′ un’ottima verticale di Kharja pesca Cerci, ottimamente fermato dalla difesa giallorossa. I salentini replicano con azioni poco manovrate, affidandosi soprattutto all’estro e alla qualità di Di Michele, che cerca con continuità il gol con spunti personali.

 

Dopo un quarto d’ora Cosmi decide di rischiare, alzando la difesa per cercare di fornire maggiore appoggio al reparto offensivo. Il cosiddetto giochino della coperta troppo corta finisce per ritorcersi contro i salentini, che si scoprono troppo dietro e vengono puniti dai viola: al 35′ Olivera fa partire l’azione della Fiorentina, servendo Cerci, in posizione regolare, che batte Benassi concludendo con un rasoterra preciso ed efficace. 0-1!

 

Non ha tempo di disperarsi il Lecce, che riparte subito all’attacco, ma il forcing degli ultimi dieci minuti del primo tempo si rivela inefficace. Cosmi si sbilancia ancora maggiormente, rischiando il tutto per tutto e passando dal 4-3-1-2 al 3-5-2, sperando di ribaltare il risultato.

 

In effetti in avvio di ripresa i pugliesi partono molto forte, rendendosi pericolosi su punizione con il solito Di Michele, con Boruc che si rifugia in angolo, e colpendo una traversa con Esposito sul conseguente corner. Nella Viola entra Lazzari per Montolivo, che esce zoppicando vistosamente, accompagnato dai fischi del pubblico del “Via del Mare”.

 

I padroni di casa, dopo una decina di minuti ad alto ritmo, calano però sul profilo dell’intensità, e anche le occasioni si contano col contagocce. Anche Cosmi sembra gettare la spugna e non crederci più, mentre sul campo la Fiorentina nel finale sfiora addirittura il raddoppio con Kharja.

 

A Lecce vince la Fiorentina, che conquista una delle salvezze più travagliate della sua storia. La stessa salvezza che sembra ormai un miraggio per i Lupi, perché ora il loro destino è nelle mani, o meglio nei piedi, dell’Udinese che domani ospiterà il Genoa. Solo una vittoria degli uomini di Guidolin potrebbe lasciare uno spiraglio aperto, altrimenti sarà di nuovo Serie B.

Un pensiero riguardo “Lecce-Fiorentina 0-1: viola salvi grazie a Cerci, salentini verso la retrocessione

  • Avatar
    5 Mag 2012 in 20:49
    Permalink

    Tornete tornerete tornerete in serie B

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy