Milan-Sampdoria 1-1: pari e spettacolo a “San Siro”, ai rossoneri non basta il cuore

MILANO – Il posticipo della trentesima giornata di Serie A vede di fronte Milan-Sampdoria. Inzaghi conferma gli stessi undici vincenti a Palermo. Mihajlovic col 4-2-3-1 con Okaka unica punta.

de jong
Nigel de Jong – Fonte: Salvatore Suriano

La prima conclusione arriva dopo 10 minuti: Eto’o prova dalla distanza, ma Diego Lopez è pronto. La risposta rossonera arriva al quarto d’ora: destro di Van Ginkel dal limite, Viviano si allunga in corner. L’olandese ci riprova un minuto dopo sugli sviluppi del corner, ma non inquadra la porta. Al 21° è ancora Eto’o a far correre un brivido alla schiena di Diego Lopez: la sua conclusione finisce a lato di poco. Contropiede rossonero al 26°: Menez arriva sul fondo, tacco ad Abate che col mancino calcia fuori bersaglio. Alla mezz’ora cross da destra di Abate, colpo di testa di Destro che Viviano blocca. Al 33° su un errore di De Jong, Okaka si intestardisce e conclude invece di servire Eto’o, e non trova la porta. Al 39° è Cerci con l’esterno a trovare Destro in area che si gira bene, ma trova ancora pronto Viviano. Due minuti dopo la prima ammonizione: Obiang stende Menez in contropiede. Al 44° occasione per Cerci dal limite che ha spazio, ma manda alto di poco. Finisce un bel primo tempo, anche se senza gol.
Si riparte senza cambi. Al 7° Paletta stende Eder al limite: ammonizione e punizione che l’italo-argentino calcia con potenza, Diego Lopez si distende e mette in corner. Al 12° la Samp passa in vantaggio: contropiede di Eto’o che inventa un assist in area per Soriano che da solo si gira e batte Diego Lopez. Al quarto d’ora entra Suso per Cerci. Al 20° esce l’autore del gol per far spazio a Duncan. Al 25° Menez guadagna il fondo e serve Destro, ma Palombo anticipa tutto in maniera impeccabile. Esce Abate ed entra De Sciglio nel Milan; dall’altra parte dentro Muriel per Okaka. Alla mezz’ora il Milan pareggia: angolo di Bonaventura da destra, rovesciata di De Jong e Duncan anticipa Viviano e devìa nella propria porta. Poco dopo il Milan perde Destro per un duro scontro di gioco: al suo posto entra Pazzini. Al 37° contropiede di Menez, servizio a sinistra per Suso che si inventa un tiro a giro che si schianta sul palo. Un minuto dopo ammonito De Jong per un tocco di braccio. Ultimo cambio al 43°: dentro Wszolek per De Silvestri. Nei sei minuti di recupero assedio rossonero: l’ultima occasione è un colpo di testa sul fondo di Mexes, che poi va alle mani con Wszolek e vengono entrambi ammoniti. Finisce in parità, con un punto che serve più ai blucerchiati.

IL TABELLINO:
MILAN (4-3-3): Diego Lopez; Abate (70° De Sciglio), Paletta, Mexes, Antonelli; Van Ginkel, De Jong, Bonaventura; Cerci (62° Suso), Destro (76° Pazzini), Menez. A disposizione: Abbiati, Donnarumma, Alex, Bocchetti, Bonera, Rami, Zapata, Mastalli, Poli. Allenatore: Inzaghi.
SAMPDORIA (4-2-3-1): Viviano; De Silvestri (88° Wszolek), Silvestre, Romagnoli, Mesbah; Palombo, Obiang; Eder, Soriano (65° Duncan), Eto’o; Okaka (73° Muriel). A disposizione: Romero, Coda, Munoz, Acquah, Correa, Marchionni, Rizzo, Bergessio, Djordjevic. Allenatore: Mihajlovic.
ARBITRO: Rocchi di Firenze.
MARCATORI: Soriano al 57°, De Jong al 74°.
AMMONITI: Obiang, Paletta, De Jong, Mexes, Wszolek.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy