Mourinho verso Atalanta-Roma: “Più sicurezza nel possesso palla”

José Mourinho (Fonte: Ronnie Macdonald, Flickr.com)
José Mourinho (Fonte: Ronnie Macdonald, Flickr.com)

La Roma deve macinare risultati importanti per l’Europa e José Mourinho vuole la vittoria anche in casa dell’Atalanta. Il tecnico ha parlato a Trigoria nella conferenza stampa di vigilia del match. Ecco le sue dichiarazioni:

I numeri dicono che l’Atalanta rappresenta la trasferta più complicata. Come si realizza l’impresa? Smalling è recuperato?

“Smalling è recuperato, può giocare. La differenza con l’Atalanta è evidente. I numeri non sono solo negli allenamenti. È una società fantastica e stabile. La ritrovo dopo 100 anni che è una squadra di Champions League e che gioca per lo scudetto. Sta facendo un lavoro fantastico a tutti i livelli, ma noi domani possiamo vincere. Il calcio è calcio. Noi andiamo lì per vincere, non sono i loro 6 anni di progetto contro i nostri 6 mesi. Se mi dite di andare per il pareggio non voglio”.

Può essere la partita di Zaniolo?

“Sta giocando bene. Non parlo del ruolo specifico, ma sta giocando con una buona mentalità. Non ha fatto goal in Serie A, ma io sono contento. Bisogna lasciarlo tranquillo”.

L’Atalanta è assestata ai piani alti del calcio italiano e non è ricorsa a grandi nomi. È un modello da seguire? Ibanez è pronto?

“Ci sono diversi modelli da seguire. A me piace. Ammiro questo profilo di progetto. Sono 6 anni di mercato intelligente con una squadra forte anche economicamente. Ci sono rispetto e ammirazione, ma dove erano loro 10 anni fa? Se noi romanisti guardiamo con fiducia ai nostri proprietari e all’allenatore, sono sicuro che la direzione sia quella giusta. Se Smalling è ok, Ibanez così così.

Si emozionò alla qualificazione in Europa League col Tottenham. Si emozionerà anche con la Roma?

“C’è chi si emoziona per la salvezza. Sono obiettivi. In un progetto a lungo termine l’empatia è fondamentale”.

Disse che la rosa non era da Champions, ma poteva portarvi. Vincere significherebbe avvicinarsi e perdere allontanarsi da quell’obiettivo?

“Non vado in questa direzione. Domani giochiamo contro una squadra di grandissima qualità e vediamo se possiamo vincere”.

I trequartisti dell’Atalanta sono pericolosi: difenderà soprattutto quella zona?

“Con lo Spezia abbiamo avuto problemi nel secondo tempo perdendo palle troppo facili. Contro altri avversari forse non avremmo vinto. La loro qualtà è ovvia, ma io devo concentrarmi su di noi. Ieri abbiamo lavorato mezzora su questo. Dobbiamo avere più sicurezza nel possesso palla”.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy