Napoli, Insigne brucia le tappe: pronto a tornare più forte di prima

Brutta tegola per Lorenzo il Magnifico che lontano dal terreno di gioco, a ridosso della panchina proprio non vuole starci!

Fonte immagine: Danilo Rossetti
Fonte immagine: Danilo Rossetti

 

Il giovane talento made in Naples è stato infatti sventurato protagonista di un delicato quanto lungo infortunio maturato nel corso del match Fiorentina-Napoli e che lo costringerà a stare a digiuno di gol per un bel po’.

Secca la sentenza dei medici: “Quattro mesi di stop”, perché con una rottura al legamento crociato proprio non si scherza.

Eppure l’attaccante azzurro non si arrende e affronta questo momento decisamente negativo col piglio giusto di chi sa che tornerà in campo più forte di prima ed una determinazione che lascia ben sperare per il suo prossimo rientro.

“Ignis aurum probat”: questa la frase cui la pepita d’oro partenopea sembra ispirarsi con la consapevolezza che in queste occasioni occorre mostrare non soltanto il talento calcistico ma anche il valore e la tempra di un uomo.

A meno di 24 ore dall’intervento al ginocchio destro effettuato dal professor Mariani nella clinica romana Villa Stuart, Insigne si mostra infatti alle telecamere con un volto sorridente e gli occhi di chi ce la metterà tutta per superare questo ennesimo step e tornare a vivere il suo sogno.

Cammina già senza l’ausilio delle stampelle il numero 24 di Benitez che si è sottoposto senza perdere un secondo alla meticolosa riabilitazione a cura del dottor Massimo Buono.

Alle cure del noto fisioterapista si erano inoltre già affidati altri celebri pazienti: il Napoli non è certo estraneo a questo genere di infortuni riportati dai suoi calciatori. Basti annoverare i casi di Mesto e Cristiano Lucarelli che pure riuscirono a tornare sul terreno di gioco dopo appena quattro mesi di degenza. Un periodo di tempo sicuramente limitato se si considerano l’entità dell’infortunio e le differenti caratteristiche fisiche dei giocatori. E Lorenzo non sarà da meno: il suo fisico sta rispondendo positivamente all’intervento ed alla riabilitazione post-operatoria. La voglia di tornare a giocare nel suo Napoli e l’immenso amore che nutre per questa città faranno senza dubbio il resto!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy