Roma, Garcia in conferenza stampa: “Destro? Contento dell’utilizzo della moviola in campo”

Rudi Garcia, tecnico della Roma, ha parlato in conferenza stampa della sfida di sabato sera contro la Fiorentina allo stadio Artemio Franchi ore 21:00. Queste le dichiarazioni dell’ allenatore giallorosso:

Rudi Garcia. Fonte: Riccardo Cotumaccio
Rudi Garcia. Fonte: Riccardo Cotumaccio

Due squadre simili, Fiorentina e Roma “La penso allo stresso modo: due squadre che giocano bene a calcio, speriamo di vedere uno spettacolo gradevole”.

Sul ricorso per Mattia Destro “Lo sapete tutti: ho lottato sempre per vedere usata la moviola in campo. Sono contento di vedere che è successo, vuol dire che questa cosa si potrà portare altrove. C’è stata una legge Bosman, ci sarà una legge Destro”.

Peserà il risultato della Juventus? No, non cambia nulla. Noi andremo a Firenze sapendo che è un campo difficile, faremo di tutto per vincere: la nostra ambizione è questa, prendere i tre punti”.

Si aspettava di più da Ljajic? “Sappiamo che un giocatore, quando gioca contro la sua ex squadra, ha delle emozioni particolari. Lui ha fatto 6 gol e 6 assist, l’abbiamo preso perché è decisivo: grande risposta nell’ultima partita, così deve continuare”.

Sul calendario della Juventus: è più facile? Non è il momento di guardare le altre partite, io guardo week end dopo week end. Quando le cose le si aspettano di meno, magari succedono. E’ esattamente questo momento…”.

Montella le vorrebbe dare la panchina d’oro…“La Roma ha un gioco particolare, gioca nel modo che abbiamo preparato a inizio anno. Quello della Fiorentina mi piace, molto europeo: è stata una bella partita anche all’andata. Spero per i tifosi che sia una gara allo stesso livello. Domani ci saranno grandi individualità ma anche due collettivi: potrà essere una bella partita”.

Su Nainggolan C’è la vita sportiva, che mi importa, e la vita privata che non riguarda nessuno. Sarà un giocatore importante per noi domani”.

Lei parla di Legge Destro: ma come potrebbe essere estesa anche alle altre società? Io mi auguro che si applichi a tutti questa regola. Queste cose non possono andare solo in un senso, come il rigore negato a Cuadrado. In questo caso non hanno tolto la squalifica: non deve essere negativa, può aiutare il calcio e sarebbe meglio per gli arbitri”.

Lei potrebbe fare record di vittorie e punti con la Roma: rimpianto o soddisfazione? Queste sono previsioni, noi vogliamo prendere i 3 punti sabato e poi vedremo. Ci sono altre partite, non sappiamo nemmeno la classifica finale di questo torneo. Partita dopo partita, vedremo”.

Come sta Romagnoli? Dodò è maturato, può anche difendere bene? Se pensiamo alle partite scorse, già quello che è successo l’anno scorso non mi riguarda, abbiamo vinto e ha giocato bene. Romagnoli ha viaggiato, ha giocato, era stanco ed era importante riposare. Sarà in gruppo stasera con noi”.

Un rimpianto particolare? Vorrebbe rigiocarne qualcuna? “Nessuna, la stagione è quella. Sono d’accordo con la vostra frase “firmare col sangue”. Ci sono ancora altre belle partite da giocare, anche in casa”.

Su Aquilani e Pizarro “Bei giocatori, ma la Fiorentina ha una rosa ampia, mi aspetto di vedere una bella partita: i parametri per fare bene ci sono”.

Su Toloi “Non parlo dei singoli. Ha giocato due volte e ha fatto benissimo, ma di mercato non parlo. E’ un giocatore che ha una tecnica di alto livello, difende bene e si intende con Castan, che ora è padrone della difesa”.

Lei non vuole fare la comparsa in Europa: la società le ha dato rassicurazioni?“No, non ne abbiamo parlato. Aspettiamo di andare avanti, dobbiamo essere certi della posizione in classifica”.

Garcia, Pjanic, Taddei: mancano tre rinnoviAbbiamo una partita domani, io devo guidare il gruppo e devo farli concentrare sul match: non parlo dei singoli, già mi sono espresso, mi piacerebbe avere la stessa rosa l’anno prossimo e, se possibile, rafforzarla”.

E’ finita la stagione per Destro? No, deve essere pronto per quando rientrerà. Ci saranno due partite, forse decisive: faremo un programma fisico per lui. Senza di lui la prima parte della stagione abbiamo giocato con altri e non avevamo “buchi” in squadra…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy