Serie A, Palermo-Fiorentina 2-3: vittoria che vale l’Europa per la viola

Goal e spettacolo al “Renzo Barbera” di Palermo dove la Fiorentina di Vincenzo Montella vince per 3-2 contro la squadra di Beppe Iachini nella penultima giornata di Serie A.

fiorentina
(Fiorentina in campo – Foto: Salvatore Suriano)

Punti pesanti che valgono l’Europa. Si può riassumere così la vittoria della Fiorentina che sul campo del Palermo trova la quarta vittoria consecutiva in campionato confermando di aver ingranato la marcia giusta in questo finale che gli vale la matematica qualificazione in Europa League. Dall’altra parte un Palermo che chiude male il proprio campionato davanti a quasi 28 mila spettatori, grazie ai prezzi agevolati voluti dal presidente Zamparini per ricordare la strage di Capaci, per festeggiare l’ultima partita in rosanero di Dybala.

In casa Palermo Iachini conferma il 3-5-2 visto una settimana fa a Cagliari ma con qualche novità: infatti, tornano titolari dal primo minuto Lazaar ma soprattutto Paulo Dybala, con Belotti inizialmente in panchina . Inoltre, trova la prima maglia da titolare in campionato Della Rocca che prende il posto dello squalificato Chochev.

Nella Fiorentina, invece, sono poche le sorprese: Montella lancia il 4-3-1-2 previsto alla vigilia con la novità di Kurtic a centrocampo al posto di Borja Valero che parte dalla panchina. In attacco a supportare le punte Salah e Gilardino, con Gomez ancora una volta in panchina, c’è l’ex di turno Josip Ilicic.

Nei primi minuti è il Palermo che prova a fare la partita: come sempre accade, la squadra di Iachini è la più propensa ad inizio match contro una Fiorentina che si difende bene senza concedere nulla ai rosanero ma senza concedere nulla e affidandosi a Salah ed Ilicic per ripartire velocemente. La prima occasione dell’incontro è dei padroni ed arriva al quarto d’ora con Della Rocca che su cross di di Quaison prova a girare di testa ma Neto non si fa sorprendere; passa un minuto ed arriva la risposta della Fiorentina con Ilicic che servito da Salah al limite dell’area si libera della marcatura ed incrocia un preciso mancino che però finisce ad un soffio dal palo a Sorrentino battuto.

Dopo un’inizio in sordina, la squadra di Montella spinge ed al 23° minuto passa in vantaggio con Ilicic che segna un goal pazzesco: lo sloveno, infatti, riceve palla e dai 30 metri lascia partire un potente mancino che si insacca all’incrocio dei pali dove Sorrentino non può arrivare; la rete di Ilicic lascia di stucco il suo ex pubblico che dopo averlo fischiato nei primi minuti lascia partire un lungo applauso che commuove lo sloveno. La reazione del Palermo, però, non tarda ad arrivare ed al 26° minuto arriva il goal del pareggio con Mato Jajalo, alla prima marcatura con la maglia dei siciliani, che con un altro goal bellissimo batte Neto con un sinistro al volo di collo pieno che finisce sotto l’incrocio.

Il match del Barbera è entusiasmante e le emozioni certamente non mancano: dopo il goal del pari, il Palermo sembra prendere coraggio e sfiora il raddoppio al 28° minuto con Della Rocca, uno dei più attivi della squadra di Iachini, che con un sinistro a giro sfiora il palo. Passano due minuti e la Fiorentina subisce un brutto colpo: infatti, Salah è costretto a lasciare il campo per qualche problema fisico lasciando spazio a Joaquin. La sostanza per la viola, però, non cambia ed al 33° minuto ritorna in vantaggio con Gilardino che trova un goal da vero opportunista girando in rete una conclusione di Mati Fernandez e spiazzando Sorrentino che può solo vedere entrare la palla. Dopo più di trenta minuti giocati a tutta da entrambe le squadre, negli ultimi minuti del primo tempo il ritmo dell’incontro si abbassa ma nel finale la Fiorentina trova il terzo goal con Gonzalo Rodriguez ma l’arbitro Giacomelli annulla per un fallo di Gilardino ai danni di Vitiello.

Nella ripresa i ritmi dell’incontro sono più bassi: la Fiorentina, infatti, complice il vantaggio prova a difendersi senza rischiare contro un Palermo che timidamente prova ad avanzare per agguantare il pari. Per cercare il goal, Iachini lancia in campo Belotti passando ad un 4-3-1-2 ed il “Gallo” si fa subito notare al 66° minuto con un perfetto colpo di testa in girata diretto all’incrocio dei pali ma che Neto riesce a smanacciare in corner. L’occasione di Belotti, però, è solo un preludio al goal del pari rosanero che arriva al 69° minuto con Luca Rigoni che sugli sviluppi di un calcio d’angolo è bravo a sfruttare l’indecisione della difesa viola e a trovare un destro da pochi passi che fa esplodere il “Barbera”.

Il goal del Palermo “sveglia” la Fiorentina, passiva nella prima metà del secondo tempo, ed al 72° minuto arriva una grande occasione con Joaquin che lanciato con un colpo di tacco da Ilicic entra in area e conclude a botta sicura ma trova la respinta con i piedi di Sorrentino. La squadra di Montella però spinge ed al 78° minuto trova il terzo goal con il neo entrato Marcos Alonso che su sponda di testa di Gilardino calcia di prima un potente mancino che spiazza Sorrentino. I ritmi tornano quelli del primo tempo con il Palermo che negli ultimi 10 minuti si spinge con forza in attacco alla ricerca del goal del pari, complice la superiorità numerica per l’espulsione per doppia ammonizione di Kurtic, ma le occasioni non arrivano ed al fischio finale la Fiorentina può festeggiare tre punti che sanno di Europa.

 

PALERMO-FIORENTINA 2-3
MARCATORI: 23′ Ilicic (F), 26′ Jajalo (P), 33′ Gilardino (F), 69′ Rigoni (P), 78′ Alonso (F)

PALERMO (3-5-2): Sorrentino; Vitiello (59′ Belotti), Gonzalez, Andelkovic; Quaison, Rigoni, Jajalo, Della Rocca (66′ Rispoli), Lazaar (77′ Daprelà); Vazquez, Dybala. All. Iachini

FIORENTINA (4-3-1-2): Neto; Tomovic, Savic, G. Rodriguez, Pasqual (68′ Alonso); M. Fernandez, Pizarro, Kurtic; Ilicic (85′ B. Valero); Salah (30′ Joaquin), Gilardino. All. Montella

ARBITRO: Piero Giacomelli (Trieste)
AMMONITI: Rigoni (P), G. Rodriguez (F), Pasqual (F), Quaison (P), Neto (F)
ESPULSIONI: Kurtic (F) per doppia ammonizione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy