Stramaccioni: “Abbiamo una società forte ed unita. Sneijder? Non è incedibile…”

Dall’inviato a Pinzolo – Un Andrea Stramaccioni rilassato e contento dell’atmosfera che si respira in Trentino ha risposto alle domande dei giornalisti presenti nel Cinema di Pinzolo, adibito a sala conferenza stampa.

Il tecnico romano si è detto molto soddisfatto dei primissimi giorni di questa nuova stagione, aggiungendo che c’è tanta voglia di ripartire e di fare bene.

Foto: Zaza

Cominciare una stagione dal ritiro è qualcosa di sensazionale, sopratutto se lo faccio all’Inter, ho firmato un triennale, questo mi fa capire che la società punta su di me ed io ne sono orgoglioso”.

Rispondendo al rapporto che ha con Julio Cesar, Stramaccioni sottolinea: “ Con Julio ho un ottimo rapporto. Oltre ad essere stato fondamentale l’anno scorso è una persona che stimo molto e questo va aldilà di quello che sarà il suo futuro.”

Il mister ha parlato del rapporto che ha con la società in questo periodo fondamentale dal punto di vista del mercato: “Ho piena fiducia in Branca, Ausilio, Fassone e tutto lo staff tecnico. So che stanno lavorando per il bene dell’Inter e sono sicuro che da qui al 31 agosto ci comporteremo secondo quelli che sono gli obiettivi della società e del sottoscritto. Chi arriverà? Diciamo che il nostro mercato per ora è chiuso, almeno fino a quando non ci sarà qualcuno in uscita, comunque non arriverà nessuno che non mi piace.”

Incalzato dalle domande di mercato, il mister non si sbilancia: “Sono contento dei miei quattro acquisti, perchè considero anche Guarin come neo acquisto Sono tutti giocatori importanti che hanno motivazioni da Inter e, per essere al 6 luglio, sono più che soddisfatto della campagna acquisti. Spero comunque di riavere Poli, giocatore che considero all’interno del mio progetto, ma per adesso Branca mi ha detto che non si è trovato nessun accordo con la Samp”.

Capitolo Sneijder. “Wes è un giocatore importantissimo per la mia idea di gioco, ma io faccio l’allenatore e non potrò mai dire che per me è incedibile. Sarà il Presidente Moratti a valutare eventuali offerte, ma anche lui sa dell’importanza di Sneijder e non è detto che già in passato abbia rifiutato offerte importanti”.

Le sirene Lucas e Paulinho come le vede Stramaccioni? “Inutile parlare di giocatori che non sono dell’Inter, anche perchè quelle sono operazioni fuori portata”.

Battuta su NagatomoSei il primo giornalista italiano che mi fa una domanda su Yuto…” e piccola parentesi sul ruolo di Chivu: “Lo vedo come un centrale, ma ha una duttilità tattica che mi consente di utilizzarlo anche come terzino.”

Tante domande anche sull’Europa League e sulla considerazione che l’Inter avrà su questa competizione. “Tutti consideriamo importantissima l’Europa League, in primis il Presidente. Abbiamo tanta voglia e curiosità di cominciare questa competizione e vogliamo arrivare fino in fondo. Dovremo avere maggiori attenzioni per gli impegni ravvicinati che ci saranno tra Coppa e Campionato, ma alla fine prevarrà la voglia di vincere alla stanchezza”.

Domande terminate, Stramaccioni sorridente, ringrazia e se ne va accompagnato dal nuovo team manager Ivan Ramiro Cordoba, entusiasta per il suo nuovo ruolo nella società.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy