Donati: “Bari non ti lascio. Indossare la fascia di capitano mi da una carica in più”

Il capitano del Bari Massimo Donati, intervenuto nella giornata di ieri ad una trasmissione  televisiva locale, ha ribadito le sue intenzioni e le sue motivazioni nel restare in biancorosso, nonostante le innumerevoli difficoltà  che il club pugliese sta attraversando: “Non lascerò Bari a gennaio, innanzitutto prima di lasciare ci dovrebbero essere richieste e attualmente non ci sono”, ha esordito il centrocampista barese.

Fonte: Rocco Soranno

“Al Bari devo tanto e qui sto benissimo, ha proseguito Donati; sarebbe diverso se la società mi chiedesse di andare, a quel punto comincerei a guardarmi attorno. Nel mercato estivo c’erano delle richieste (quella del Cagliari su tutte), ma ero felice di essere rimasto e di aver ereditato la fascia di capitano. Sognavo da tanto di diventare capitano, e averlo fatto a Bari mi ha reso doppiamente felice; dopo la stagione passata c’era tanta voglia di rivalsa ed essere capitano di questo gruppo mi da una carica in più”.

Inevitabile il riferimento alla triste retrocessione del Bari della scorsa stagione: “L’anno scorso sono successe tante cose: dagli infortuni a catena, a tante altre cose negative, ha affermato il capitano biancorosso. Io credo che, però, la causa principale del nostro fallimento è stata l’assenza di Barreto. Un giocatore fondamentale per noi con i suoi gol”.

In ultima analisi, interrogato sulla scelta di Mister Torrente in merito all’esclusione di Salvatore Masiello dalla squadra, Massimo Donati ha affermato:Per ciò che riguarda Masiello posso solo dire che lui per me è un amico, e quando è successo il fattaccio mi sono trovato in grosse difficoltà. Mister Torrente decise per la sua esclusione, facendo prevalere le ragioni del gruppo e della buona condotta. Per me è stato pesante, e pure tanto, accettare quella situazione, anche in qualità di capitano. Mi ha fatto male, ma non ho potuto far altro che accettare le volontà del mister e della società”.

Ma in “casa Bari” si vocifera anche di un possibile reintegro di Vitali Kutuzov e José Ignacio Castillo e tal proposito Donati esordisce: “Posso solo dire che si stanno allenando con tanta determinazione. Hanno voglia di tornare in campo, e nonostante sino a qualche giorno fa si allenavano da soli, hanno sempre tenuto duro e hanno sempre lavorato sodo per farsi trovare pronti al momento opportuno“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy