Empoli-Latina: netto successo degli azzurri di Sarri

Al Castellani comincia il cammino di Empoli e Latina che vogliono entrambe dimenticare l’eliminazione nel turno preliminare di Coppa Italia. I toscani arrivano con i favori del pronostico e una squadra esperta e ben rodata; il Latina neopromosso invece ha cambiato tecnico e gran parte della rosa ed è ancora in cerca della quadratura del cerchio. Si segnala la scarsa affluenza del pubblico locale; numerosi invece i supporters nel settore ospiti.

Fonte: Simone Gamberini
Fonte: Simone Gamberini

 

Sarri conferma la formazione scesa in campo nell’ultimo turno di Coppa Italia con Verdi chiamato ad arginare il vuoto lasciato dalla partenza di Saponara in questa sessione di mercato e Rugani schierato al fianco di Tonelli al centro della difesa. Auteri modifica la formazione annunciata alla vigilia schierando un  3-4-3 sbilanciato con il bomber Jefferson preferito a Barraco nonostante i guai fisici delle ultime settimane; in difesa spazio all’esperienza di Cottafava preferito a Brosco.

Il Latina all’esordio nella serie cadetta non sembra inizialmente soffrire la pressione e si rende subito pericoloso dopo appena quindici secondi con un cross di Negro bravo a trovare Jefferson in area di rigore che però di testa non riesce a superare Bassi. La partita sembrano farla i neroblu (oggi in tenuta bianca da trasferta) che si rendono pericolosi soprattutto su calcio piazzato ma senza riuscire a creare veri grattacapi al portiere azzurro.

Al 13’ minuto l’Empoli fin lì addormentato si sveglia all’improvviso con Verdi, meraviglioso per tutti e 90 i minuti di gioco, che serve in verticale Maccarone abile a trasformare in gol la prima occasione empolese: un rasoterra potente è soltanto toccato dal portiere neroblu Iacobucci che non può evitare il gol dell’1-0.

Un minuto più tardi Iacobucci sbaglia clamorosamente un’uscita tutt’altro che difficile e finisce per stendere Tavano in area di rigore regalando di fatto il penalty agli avversari; l’arbitro Aureliano lo grazia e non lo ammonisce. Tavano dagli undici metri è freddo e spiazza il portiere regalando il gol del 2-0.

Il Latina non ha il tempo di reagire, l’Empoli trova ritmo, continuità e giocate e Maccarone appena cinque minuti dopo il gol del raddoppio si conquista un calcio di punizione dal limite che egli stesso si incarica di tirare; traiettoria secca e precisa e Iacobucci, immobile, è battuto per la terza volta in sette minuti.

L’Empoli prende il totale controllo della partita e stronca sul nascere le azioni del Latina che soltanto in qualche sporadica occasione offensiva riesce ad avvicinarsi all’area azzurra senza mai impensierire Bassi se non con un tiro di Negro che finisce comunque lontano. L’Empoli ha fame di gol e si rende pericoloso più volte ancora con la coppia gol Maccarone-Tavano, sempre innescati da un impeccabile Verdi. Nel finale del primo tempo Tavano servito da un delizioso colpo di tacco di Croce colpisce la traversa sfiorando il colpo del KO.

Il secondo tempo vede scendere in campo un Latina più determinato alla ricerca disperata di un gol che possa riaccendere le speranze sia della squadra che dei numerosi tifosi giunti in Toscana. La migliore occasione arriva dopo 7 minuti quando Laurini (fino a quel momento impeccabile) colpisce con la mano un tiro diretto in porta obbligando l’arbitro Aureliano a concedere il penalty e ad estrarre il cartellino rosso. Dal dischetto però Chiricò spreca l’occasione per riaprire la partita trovando pronto Bassi che respinge il pallone lontano dalla porta.

L’Empoli comincia a lasciare un po’ di campo agli ospiti complice anche l’inferiorità numerica e Mister Sarri ricorre a qualche cambio d’obbligo come gli ingressi di Accardi e Signorelli utili nella manovra di contenimento. Il Latina è più pericoloso soprattutto dopo l’ingresso di Barraco per Baldan. Le occasioni migliori arrivano con Milani che però spreca l’assist di Bruno sparando addosso a Bassi, e con Negro che dai 16 metri timbra la traversa e rinvia il primo gol in serie B per i leoni neroblu. Al 31’ arriva il meritato gol del Latina con Morrone che raccoglie un pallone lasciatogli dal neo entrato Cisotti e lo insacca con un rasoterra preciso per il 3-1 che sarà poi il risultato finale.

Nel finale Milani viene espulso dopo un fallo su Verdi lanciato a rete.

Empoli-Latina finisce 3-1. L’Empoli di Sarri conferma quanto di buono ha fatto nella stagione passata mettendo in mostra un gran calcio fatto di un mix tra giovani talenti e vecchi veterani; su tutti le prove di Verdi, Croce e Hysaj oltre ai soliti Tavano e Maccarone. Il Latina trova una sconfitta al debutto in Serie B ma la squadra è ancora da rodare e sabato prossimo ha subito un match delicato e sentito contro l’Avellino per riscattarsi. Forse è stata troppo azzardata una difesa a tre all’esordio in trasferta con i centrocampisti empolesi che non avevano grosse difficoltà a verticalizzare verso le punte; c’è molto lavoro ancora da fare per mister Auteri ancora in attesa di poter schierare Esposito e Di Chiara. 

Nel prossimo turno: Latina-Avellino e Palermo-Empoli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy