Serie B, Avellino-Crotone 1-2: decidono i gol di Ciano e Salzano

Il fischio dell’arbitro Diego Roca dà inizio al match Avellino-Crotone in diretta dallo stadio Partenio-Lombardi.

 

Fonte immagine: Wikipedia - Razzairpina
Fonte immagine: Wikipedia – Razzairpina

I padroni di casa cercheranno di acciuffare i 3 punti fondamentali per rimanere in zona playoff e portarsi così a meno 5 dalla capolista Carpi.

Gli ospiti crotonesi, reduci da una pesante sconfitta patita contro il Modena, hanno assoluto bisogno di risalire la china e di vincere per evitare l’attuale ultimo posto in classifica.

L’Avellino fa il suo ingresso in campo schierando il classico 3-5-2.

Formazione ufficiale dell’Avellino: Gomis; Chiosa; Ely; Pisacane; Filkor; Petricciuolo; Zito; Kone; Arini; Castaldo; Comi.

Formazione ufficiale del Crotone: Gobbo Secco; Balasa; Claiton; Gigli; Ferrari; Dezi; Minotti; Salzano; Oduamadi; Torregrossa; Ciano.

Fin da subito il match si accende: al 4’ viene già ammonito per simulazione Torregrossa del Crotone.La stoccata vincente del Crotone arriva dopo appena 7’ di gioco: a portare subito in vantaggio la squadra calabrese è un calcio di punizione battuto dall’ex di turno, Camillo Ciano.

Il suo micidiale sinistro a giro finisce alle spalle di Gomis, l’estremo difensore dell’Avellino, che non ci arriva e lascia scorrere immobile in porta. Dopo l’1-0, il Crotone si chiude in difesa cercando di consolidare il vantaggio, mentre la squadra di Rastelli si sbilancia per cercare varchi.

E’ però un Avellino particolarmente ispirato che cerca di reagire allo svantaggio: le occasioni di rimonta si susseguono con Ely, Pisacane, Filkon su calcio d’angolo e Zito che calcia in diagonale ma non trova lo specchio della porta.

I biancoverdi, allenati da Rastelli, si sbilanciano in avanti e sfiorano clamorosamente il pareggio con Arini e soprattutto con la punizione di Ciano che crossa però invano senza trovare compagni liberi.

Ma la fiammata dell’Avellino dà i suoi frutti: al 25’ arriva il pareggio. L’azione prende avvio da una felice intuizione di Castaldo per Zito, la conclusione viene però deviata sotto porta e il centravanti Gianmarco Comi s’insinua in spaccata gonfiando la rete e portando la sua squadra sull’1-1.

 Kone e Zito provano il tiro senza inquadrare la porta. Dopo qualche fugace scintilla del Crotone che si porta avanti in attacco con Dezi, Torregrossa e Minotti e un solo minuto di recupero concesso dall’arbitro Roca, le squadre abbandonano il terreno di gioco sul risultato parziale di 1-1.

Qualche minuto dopo la ripresa la formazione di casa effettua il primo cambio: dentro Soumare, fuori Filkon. Rispetto al Crotone, l’Avellino può vantare un possesso palla superiore che risulta però sterile: il calcio di punizione battuto da Zito e le sporadiche folate di Comi non si concretizzano in gol.

Interessante azione del Crotone avviata da Ciano ma i biancoverdi tentano il tutto per tutto con Zito, Comi e Castaldo. Al 79’ il gol di Aniello Salzano gela lo stadio Partenio-Lombardi: il Crotone torna nuovamente in vantaggio con una pregevole conclusione di sinistra partita dal limite dell’area. Per il giocatore del Crotone si tratta del primo gol in Serie B.

All’84’ inizia la gara per Beleck e Suciu del Crotone. L’Avellino tenta di riconquistare almeno un pareggio ma le sue manovre d’attacco vengono neutralizzate da un ottimo Crotone che riesce a gestire il risultato seppur con qualche imprecisione di troppo.

La partita si conclude inesorabilmente al 90’ per l’Avellino che non riesce ad approfittare della ghiotta opportunità del calcio di rigore concessogli: Castaldo fallisce tra lo sconcerto generale e spreca l’ultima occasione per riacciuffare il match.

Gli assalti finali dell’Avellino non vanno a buon fine. Il Crotone, dopo un lungo digiuno, torna a vincere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy