Ecco Thiago Alcántara, il futuro del Barcellona e della Spagna

Come è buona tradizione del Barça, ogni anno vengono portati stabilmente in prima squadra gli elementi più importanti della cantera.

Fonte immagine: Masia10
Giusto ieri sera, un ragazzino tutto tecnica e fantasia ha sorpreso gli appassionati che hanno seguito la finale dell’Audi Cup tra Bayern Monaco e Barcelona: Thiago Alcántara do Nascimento, classe 1991, è nato a San Pietro Vernotico, in provincia di Brindisi. I genitori sono brasiliani, infatti il padre, Mazinho, anche lui calciatore, all’epoca militava nel Lecce. Questo giocatore è naturalizzato spagnolo, quindi mettiamoci l’anima in pace, non lo vedremo mai allenarsi a Coverciano con la maglia azzurra.
Centrocampista dai piedi buoni e con i tempi di inserimento, la stampa catalana lo accosta a Xavi per stile di gioco; qualcuno, addirittura, in lui vede un maggior tasso di fantasia rispetto al veterano della squadra di Guardiola.
Ieri sera, nella finale dell’Audi Cup, Thiago ha segnato una doppietta, per un bottino totale di 3 gol in due partite (e che gol!!!); naturalmente, il suo curriculum non finisce qui: campione d’Europa con la Spagna under 21 giusto un mese fa, ha anche segnato un gol in finale; ha già debuttato in Liga con la prima squadra un paio di stagioni fa e nel maggio 2010 ha segnato il suo primo gol su assist di Messi.
Già la Roma, in questo mercato, ha cercato di prendere questo giocatore: Luis Enrique lo conosce fin troppo bene, avendolo allenato fino alla scorsa stagione nel Barça B; stesso tentativo che sta facendo l’Arsenal, che ha chiesto il giovane centrocampista in cambio di Fabregas, obiettivo di mercato dei blaugrana.
Sembra proprio che la tradizione del Barça di crearsi fenomeni in casa prosegua con ottimi risultati; a questo punto, però, sorge spontanea una domanda: davvero Guardiola ha la necessità di far spendere al suo club tutti quei soldi per riportare a casa Fabregas? Pare proprio che il centrocampista necessario ai suoi schemi ce l’abbia già…

Un pensiero riguardo “Ecco Thiago Alcántara, il futuro del Barcellona e della Spagna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy