A-League: il Sydney pareggia e guadagna il 6° posto. Ok il Brisbane

L’A-League sta giungendo a conclusione. Mancano solo 2 giornate all’inizio dei play off scudetto.

Fonte: www.padovacalcio.it/
Fonte: www.padovacalcio.it/

Il Sydney pareggia in casa dei Melbourne V. per 1-1. La formazione di Del Piero torna in sesta posizione scavalcando il Newcastle. Primo tempo non entusiasmante. Poche azioni e difese ben schierate. Lo spettacolo latita e la noia fa da padrona. Il duplice fischio è un sospiro di sollievo per i tifosi. Ripresa più energica. Al 48’ passano in vantaggio gli Sky Blues con Chianese. I Victory, spinti dal proprio pubblico, provano a pareggiare. Il goal non tarda ad arrivare. Al 64’ ci pensa Troisi a riequilibrare la gara. 1-1 e risultato che non muterà fino al 90’. Un punto a testa giusto per quello che si è visto sul campo da gioco.

Prova di forza del Brisbane che, con un uomo in meno, riesce a sconfiggere i Melbourne H.. 2-1 a triplice fischio. Partono bene gli Heart che sbloccano al quarto d’ora. Al 14’ Behich illude i suoi siglando lo 0-1. I padroni di casa non stanno a guardare a alzano il ritmo. Al 36’ Petratos mette il suo nome sul taccuino dei marcatori. 1-1 e tutto da rifare. Nella ripresa  la capolista resta in 10. Espulsione diretta per Berisha. Questo è il secondo rosso che riceve in poche gare. Nonostante l’uomo in meno la formazione di Melbourne non riesce a tornare avanti. Al 72’ ecco che arriva la beffa firmata Silva. 2-1 e risultato ribaltato. Al termine dell’incontro il prima dell’A-League è al sicuro. L’Adelaide si impone sul campo del Wellington per 1-0. I neozelandesi stanno attraversando una fase di difficoltà. Tante le ammonizioni per loro. Primo tempo senza nessun vero pericolo per entrambe le formazioni. Al ritorno in campo dei giocatori, la partita viene decisa da un calcio di rigore decretato a favore degli ospiti. Al 58’ dal dischetto si presenta Carrusca. L’esecuzione è perfetta. 0-1 e Wellington che ha sempre meno chance per arrivare ai play off. Ora deve vincere le prossime due gare sperando che Sydney e Newcastle non vadano a punti. Un vero e proprio miracolo.

Sconfitta pesante per i Sydney W. sul campo del Central Coast. 2-1 al triplice fischio. Secondo posto che svanisce nei minuti di recupero. Partono bene i padroni di casa che alla mezz’ora passano in vantaggio. Al 32’ Rose deposita in rete facilmente dopo aver scavalcato il portiere avversario. La risposta dei Wanderers non si fa attendere. Al 40’ Topor-Stanley regala l’1-1. Duplice fischio e tutti negli spogliatoi. Nella ripresa accade ben poco. Entrambe le formazioni sono attente a non scoprirsi. Ne risente lo spettacolo. Quando tutto sembrava già scritto arriva la sorpresa. Al 90’ Ibini-Isei regala il 2-1 su un assist perfetto di Roux. I Central Coast esultano per il secondo posto guadagnato. Il Perth torna alla vittoria. A farne le spese è il Newcastle sconfitto per 2-1 in trasferta.  Primo tempo senza nulla d’annotare. La tattica ha la meglio sul campo. Nella ripresa sono gli ospiti ad andare avanti per primi. Al 62’ Taggart firma lo 0-1. Il fanalino di coda del campionato non ci sta e prova a reagire. All’84’ Marinkovic sigla il pari. Passano 2 minuti ed ecco il 2-1. All’86’ Harold ribalta il risultato. Uno-due che manda in confusioni gli avversari. Al triplice fischio 3 punti inutili che fanno contenti solo i tifosi.

 

Classifica A-League: Brisbane 51, Central Coast 39, Sydney W. 38, Adelaide 37, Melbourne V. 37, Sydney Fc. 33, Newcastle 32, Wellington 28, Melbourne H. 25, Perth 25.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy