Doppietta di Villa: l’Atletico batte il Celta Vigo

Per l’Atletico Madrid in quel di Vigo ieri sera non c’era alternativa alla vittoria, che è puntualmente arrivata. Una doppietta di Villa regala tre punti agli uomini di Simeone e il ritorno alla vittoria in trasferta dopo che le ultime due trasferte avevano coinciso con due sconfitte. Una grossa iniezione di fiducia in vista della sfida di Champions della settimana prossima col Milan.

Fonte: Carlos Delgado - wikipedia.org
Fonte: Carlos Delgado – wikipedia.org

Orfano di Arda e Diego Costa, il Cholo sperava in una risposta decisa di due giocatori che in questa stagione sono rimasti leggermente in ombra, vale a dire Diego e Villa. Risposta che è arrivata, ma solo nel secondo tempo. Nella prima frazione molto più Celta Vigo che Atletico, con i due attaccanti che non si rendono quasi mai pericolosi, mentre il portiere Courtois, alla sua centesima presenza con l’Atleti, non ha affatto vita facile e in più di una occasione evita il peggio.

Nel secondo tempo, grazie anche a qualche cambio da parte di Simeone (Diego spostato al centro e fuori Koke e dentro l’argentino Sosa) la storia cambia. Sosa accellera i ritmi di gioco e al 62′ Gabi approfitta di un errore del difensore Jonny, serve Villa che davanti al portiere la piazza di destro e segna l’1-0. Meno di due minuti dopo, Sosa cerca e trova Villa, che con un controllo e una conclusione praticamente perfetti batte per la seconda volta Yoel.

Nella mezz’ora seguente, l’Atletico si limita ad amministrare il vantaggio e alla fine esce da Vigo con 3 punti fondamentali. Fondamentali perché il Barcellona nel pomeriggio era caduto contro il Valladolid (0-1), quindi i Colchoneros al momento si trovano primi in classifica, attendendo il risultato della partita di domani del Real Madrid contro il Levante.

Questa vittoria è un chiaro messaggio anche al Milan, sconfitto quest’oggi dall’Udinese al Friuli, in  vista della sfida di martedì in Champions: l’Atletico c’è e al Vicente Calderon una vittoria per i rossoneri non sarà affatto facile  (unico risultato possibile dal momento che all’andata San Siro la squadra spagnola si impose per 0-1).

Avatar

Edoardo Ciotola

21enne che continua imperterrito a parlare di 'farsi i viaggi' e che sogna di diventare giornalista sportivo di professione. Metà napoletano e metà spagnolo (d'adozione). Cresciuto a pane e Fabri Fibra, ama il calcio (la fede è quella interista) e ascolta qualsiasi tipo di musica. Insomma, non ha le idee propriamente chiare, ma è talmente orgoglioso da essere capace di farne addirittura un vanto. In fin dei conti però una cosa è certa: la sua anima è unita, tramite punti di sutura, alla scrittura e alla comunicazione, di qualsiasi forma esse siano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy