Napoli-Sparta Praga 3-1, le pagelle: Higuain è mostruoso, Inler-Gargano preziosi

Comincia nel migliore dei modi l’avventura europea del Napoli di Benitez. Tre gol all’esordio contro lo Sparta Praga, primato in classifica e ritrovata serenità. Ecco, di seguito, i voti ai calciatori azzurri:

Gonzalo Higuain Fonte: www.foto-calcio-napoli.it - Danilo Rossetti
Gonzalo Higuain
Fonte: www.foto-calcio-napoli.it – Danilo Rossetti

Rafael, voto 6 – Come contro il Chievo ordinaria amministrazione per il brasiliano, costretto a recuperare dalla propria rete la solita rete subita a freddo.

Henrique, voto 6.5 – Si fa preferire a Maggio per tecnica ed efficacia in zona offensiva. Accompagna spesso l’azione senza perdere mai il senso della posizione.

Albiol, voto 6.5 – Zittisce gli scettici e fornisce nuovamente una prova convincente. Poche sbavature e tanti interventi decisivi, lo spagnolo si riprende dopo la disfatta di domenica allontanando, momentaneamente, polemiche e critiche.

Koulibaly, voto 6 – Mezzo punto in meno per la solita approssimazione in fase di appoggio. Il francese conferma di avere grandi doti atletiche ma anche un limite attualmente decisivo: la tecnica di base. Sbaglia diversi passaggi, anche semplici.

Britos, voto 6 – Una piacevole sorpresa. Quello di terzino non è il suo ruolo, ma l’uruguaiano si impegna risultando finanché utile in fase offensiva. Gli avversari gli permettono di spingere parecchio, lui non si fa pregare e prova a farsi vedere in fase offensiva.

Inler, voto 6.5 – Gara di sostanza in mediana, Cuce il gioco e, quando può, tenta di far ripartire l’azione. Pecca ancora in velocità di pensiero ed esecuzione, ma risulta prezioso nella costruzione del gioco: tanti palloni toccati, pochissimi persi.

Gargano, voto 6.5 – Prezioso in mediana, ruba palloni e prova a far ripartire l’azione con risultati alterni. Prende coraggio nella ripresa, prova due conclusioni dalla distanza che il portiere smanaccia non senza difficoltà

Callejon, voto 6 – Più in palla rispetto alle precedenti uscite, ma ancora lontano dagli standard passati. Colpisce una traversa clamorosa con una conclusione di destro. (dal 38′ st David Lopez, sv)

Hamsik, voto 6 – Parte bene, si spegne alla distanza. La traversa è un’ingiustizia bella e buona, lo slovacco penetra in area con classe e convinzione. Nella ripresa perde lucidità ed anche qualche pallone di troppo. (dal 38′ st Zuniga, sv)

Mertens, voto 7 – Imprendibile. Quando in forma è devastante, risultando decisivo al pari di Higuain. Taglia la difesa in occasione del vantaggio, la buca quando decide di fare tutto da solo per il gol del definitivo 3 a 1.

Higuain, voto 7.5 – Si ripresenta sul dischetto quattro giorni dopo l’errore col Chievo. Ha la lucidità di ripetere l’angolazione della sfera, ma stavolta è più preciso ed insacca. E’ strepitoso nell’assist a Mertens: classe, velocità e potenza al servizio della squadra. (dal 25′ st Michu, voto 5 – Nuova prova opaca per lo spagnolo, che conferma di non attraversare il miglior momento dal punto di vista fisico. Ha sui piedi due occasioni ghiotte, ma le spreca senza grossa determinazione)

Fabio Tarantino

Fabio Tarantino

Giornalista, nato a Napoli il 19/02/1991

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy