Il giorno del giudizio, i voti ai fatti della settimana: 0 a chi non fa rispettare le norme, 10 alle big della A

Come ogni lunedì diamo i voti ai fatti della settimana.

(C) Soccermagazine.it

0 A CHI NON FA RISPETTARE LE NORME-Ennesimo striscione spregevole esibito in uno stadio italiano: non è il primo che si vede in questa stagione. C’è una norma ben chiara sugli striscioni (clicca qui per leggerla) e nessuno la fa rispettare.

1 A RIDGEWELL-Pulirsi il sedere con delle banconote da 20 sterline: l’ha fatto il calciatore del West Bromwich Liam Ridgewell (clicca qui per leggere). L’inglese è stato immortalato in una foto. Pessima figura e pessimo gusto.

2 A DELNERI-Gigi Delneri doveva essere l’uomo della svolta in casa Genoa: non lo è stato. L’ex tecnico della Juventus in 7 partite ha collezionato solo 3 punti. I grifoni sono alla 3a sconfitta consecutiva in casa nella gestione Delneri: il tecnico ora rischia.

3 AL PESCARA-Anche il cambio di allenatore non ha giovato al Pescara: gli abruzzesi escono con le ossa rotta dal San Paolo. C’è da dire che il calendario non è stato magnanimo con Bergodi, però la squadra di progressi rispetto alla vecchia gestione non ne ha fatti.

4 A GLIK E BARRIENTOS-Farsi espellere per un fallo evitabile e cambiare gli equilibri della partita: l’hanno fatto Glik e Barrientos. Il polacco ha compromesso la partita del Torino con un intervento killer a centrocampo inutile, l’argentino ha dato il via alla rimonta del Milan con una doppia ammonizione altrettanto evitabile: prima un fallo di mano e poi un intervento senza senso nella sua metà campo.

5 AL CAGLIARI-La cura Pulga-Lopez per il Cagliari, escluso il pareggio con l’Inter, pare non funzionare più. I rossoblù nelle ultime 5 partite hanno totalizzato solo 2 punti subendo anche 2 goleade: una a Firenze e una a Udine.

6 AL CARATTERE DELLA SAMP-Dal derby in poi è uscito fuori il carattere della Sampdoria di Ferrara. I blucerchiati, come sempre in emergenza attacco, sono riusciti a superare l’ostacolo Fiorentina indenni. La Samp con una prova di carattere e sacrificio riesce a guadagnare un prezioso punto in casa della Fiorentina.

7 ALLA LAZIO DI PETKOVIC-Il 3 a 0 di scioltezza con l’Udinese e il 2 a 1 con il Parma hanno dato alla Lazio la spinta definitiva verso il 3° posto. Grandi meriti vanno al tecnico Petkovic: l’allenatore arrivato tra l’indifferenza generale sta stupendo tutti.

8 AL TIRO DI INLER-La traiettoria presa dal pallone calciato da Gökhan Inler, nel goal segnato al Milan, sembrava essere casuale: ieri abbiamo scoperto che non è così. I 2 goal rifilati al Pescara con 2 potenti tiri da fuori area hanno avuto la stessa traiettoria beffarda che già aveva assaggiato Abbiati. Tiro della tigre.

9 AD ALBERTO PALOSCHI-Una tripletta in 45’: se non è un record, poco ci manca. Alberto Paloschi si trascina il Chievo sulle sue spalle, e a suon di goal porta i gialloblù fuori dalla zona calda.

10 ALLE BIG-Juventus, Napoli, Inter, Lazio, Roma e Milan (rigorosamente in ordine di classifica) tornano a fare, tutte insieme, la voce grossa in campionato. Vittorie tutte convincenti, tranne quella dell’Inter, per le big del nostro calcio: la stagione sta entrando nel vivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy