Italia-Svezia 1-2, le pagelle degli azzurrini: Berardi illude, poi gli scandinavi rimontano

L’Italia under 21 di Luigi Di Biagio era impegnata nell’esordio dell’Europeo di categoria, gli azzurrini sono andati in vantaggio con un calcio di rigore di Berardi ma poi, nonostante la superiorità numerica, si sono fatti rimontare ed hanno perso per 2-1.

italia
Fonte: Nazionale Calcio (Flickr.com)

Ecco le pagelle dei nostri ragazzi:

Bardi 5: sul primo goal non ha colpe ma sul secondo sbaglia clamorosamente l’uscita regalando un calcio di rigore agli avversari.

Zappacosta 6: nel primo tempo ha un grande impatto, arriva spesso sul fondo anche se pecca nell’ultimo passaggio. Nella ripresa cala ed inizia a spingere molto meno.

Bianchetti 5: misteriosamente preferito a Romagnoli, conferma i dubbi di tutti gli addetti ai lavori. Sbaglia totalmente posizione, facendosi trovare in mezzo tra Thelin ed Ishak, a coronamento di un secondo tempo perennemente in difficoltà.

Rugani 5,5: anche lui paga lo scotto dell’esordio nella competizione europea. Il centrale dell’Italia non ha mostrato la solita sicurezza fatta vedere nel corso del campionato, sul secondo goal non è esente da colpe.

Sabelli 6: stesso discorso di Zappacosta, un primo tempo in cui affonda tantissimo (peccando nell’ultimo passaggio) ed un secondo tempo in cui arriva un vistoso calo.

Viviani 5,5: il migliore del centrocampo azzurro, il che è tutto dire. Tanta quantità ma in fase di impostazione è assente ingiustificato.

Baselli 5: doveva essere l’uomo in grado di dare qualità alla manovra dell’Italia ma pecca clamorosamente di personalità e non si vede praticamente mai, a parte per un bel tiro di poco a lato. (Cataldi 6)

Sturaro 4,5: non entra mai nel match e corona questa pessima prestazione facendosi cacciare in maniera scellerata. Un espulsione che potrebbe fargli saltare tutta la fase principale della competizione.

Battocchio 5: anche lui misteriosamente titolare in luogo di Bernardeschi, largo sulla sinistra risulta spettatore non pagante della partita. Nel secondo tempo crolla fisicamente ed il CT lo richiama in panchina. (Verdi 4,5)

Belotti 6: viene cercato pochissimo dai suoi compagni, con l’unica vera palla buona si guadagna rigore ed espulsione dell’avversario. Per il resto si sbatte, come al solito, per la squadra. (Trotta s.v.)

Berardi 6,5: il migliore dell’Italia, bellissimo il pallone con cui lancia Belotti in occasione del rigore guadagnato e perfetta realizzazione del conseguente penalty. Per il resto è l’unico che cerca sempre la giocata e, senza dubbio, risulta il più pericoloso.

Di Biagio 4,5: prima di tutto sbaglia la formazione, inspiegabili le esclusioni di Sportiello, Romagnoli, Cataldi e Bernardeschi poi è il principale colpevole dell’atteggiamento della squadra che già con la Slovacchia ci aveva fatto rischiare di non essere presenti all’Europeo. Con questa sconfitta il proseguo della competizione si fa decisamente in salita.

 

 

 

Alessandro Davani

Alessandro Davani

Giovane giornalista alle prime armi. Amo cucinare, ascoltare musica ed il calcio. Seguo anche il Motomondiale, la F1, i Lakers (e l'NBA in generale) ed il rugby.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy