Il giorno del giudizio, i voti ai fatti della settimana: 0 a Luiz Adriano, 9 al Milan vincente

Come ogni lunedì vi proponiamo i nostri voti ai fatti della settimana.

(C) Soccermagazine.it

0 A LUIZ ADRIANO-Brutto episodio nella partita di Champions League tra Nordsjaelland e Shakhtar. Luiz Adriano, attaccante della squadra ucraina, intercetta una palla che doveva essere restituita agli avversari e segna. Senza parole.

1 AL REAL MADRID-Al Barcellona non servono aiuti: il Real Madrid, invece, sta servendo sul piatto d’argento lo scudetto ai blaugrana. Dopo la sconfitta dei galacticos contro il Betis, il Barcellona è già a +11 sui rivali, che addirittura sono terzi a 9 lunghezze dai cugini dell’Atletico Madrid.

2 AL CITY-Seconda eliminazione consecutiva ai gironi di Champions per il Manchester City: Mancini e gli sceicchi nonostante i grossi investimenti non vanno avanti nella massima competizione europea.

3 AD ABRAMOVIC-Il magnate russo proprietario del Chelsea ha deciso di esonerare Di Matteo, il tecnico che gli ha fatto vincere la Champions lo scorso anno: è il nono allenatore in 9 anni di presidenza (clicca qui per leggere). I tifosi non l’hanno presa bene e durante la partita contro il City hanno cantato cori a favore dell’ex allenatore.

4 A PATO-Dopo 14 infortuni, Alexandre Pato, per essere tornato in forma da appena 1 mese, già soffre di mal di pancia: secondo lui non gioca abbastanza. Le sue dichiarazioni dopo la partita di Champions contro l’Anderlecht sono state fuori luogo e ingenerose nei confronti del Milan.

5 AGLI ARBITRI ADDIZIONALI-Ormai dall’inizio del campionato stiamo criticando questa scelta che non ha per niente aiutato gli arbitri, anzi. L’ennesimo errore dell’arbitro addizionale costerà una settimana con molte polemiche: il rigore dato al Milan per un presunto fallo di mano di Isla era inesistente. Non sarebbe meglio una sana moviola?

6 ALLA DIFESA DELLA ROMA-2 partite consecutive senza prendere goal: se non è un record, poco ci manca per una squadra di Zeman. I giallorossi con l’inserimento di Bradley davanti alla difesa e la costante crescita di Castan e Marquinhos sembrano aver trovato maggior equilibrio.

7 A ILICIC-I tifosi del Palermo si stavano domandando da qualche mese che fine avesse fatto il vero Ilicic. Finalmente lo sloveno si è ricordato di saper giocare a calcio, e sabato, nel derby con il Catania, con una doppietta e tante giocate di classe ha fatto rivedere ai suoi tifosi il calciatore ammirato al primo anno di A.

8 A FELIPE MELO-L’ex Juventus Felipe Melo è finito alla ribalta per aver parato un rigore durante la partita del Galatasaray contro l’Elazigspor. Dopo il fallo da rigore con relativa espulsione di Muslera, Melo ha indossato i guantoni e respinto il rigore avversario, regalando la vittoria ai suoi (clicca qui per vedere).

9 AL MILAN-Qualificazione agli ottavi di Champions e vittoria contro la Juventus: una settimana perfetta in casa Milan come non succedeva da qualche tempo. Allegri sembra aver trovato la quadratura del cerchio dopo tanti tentativi: la difesa grazie alla copertura di De Jong soffre meno, l’attacco con Boateng è più incisivo. Inoltre da segnalare la costante crescita di De Sciglio e Constant.

10 A FABRIZIO MICCOLI-Il goal nel derby contro il Catania è stato il 100° in Serie A di Fabrizio Miccoli. “Il Romario del Salento” si conferma uno dei protagonisti indiscussi del nostro campionato da qualche anno a questa parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy