Roma, ascolta Rudiger: “Non sto pensando al riscatto”

La Roma continua a volare e consolida il terzo posto vincendo per 4-1 nel derby. L’Inter rallenta e il Napoli inciampa ad Udine. Ora il secondo posto non è più un miraggio e lo scontro diretto contro i partenopei potrebbe rivelarsi importantissimo.

Curva Sud Roma, Fonte: Kian Saggiadi
Curva Sud Roma, Fonte: Kian Saggiadi

Con l’arrivo di Spalletti è cambiata non solo la mentalità ma anche la difesa. I giallorossi sono più sicuri e ordinati e hanno trovato in Rudiger un vero e proprio pilastro da affiancare al leader Manolas. Dopo l’arrivo a Roma in estate e un inizio di campionato non ottimale, dovuto all’ambientamento e allo smaltimento di un precedente infortunio, il tedesco a dimostrato tutte le sue doti, meritandosi la conferma. Ora Sabatini deve riscattarlo dallo Stoccarda, ma per ora il centrale non ci pensa e si concentra sul campionato. Ecco le sue parole rilasciate a Sport-Information-Dienst: “All’inizio è stata dura, ma mi sono ambientato velocemente e sono davvero molto contento di essere qui. Non parlo italiano fluentemente ma lo capisco abbastanza bene. Il mio obiettivo è quello di dare la mia prima intervista in italiano dopo l’ultima di campionato in casa del Milan. Razzismo? Sfortunatamente in qualche stadio capita di sentire ululati. Ovviamente questo fa male e ti interroghi sui motivi che portano le persone fare questo. Ma la cosa non mi distrae, sarebbe stupido reagire e sarebbe esattamente quello che vogliono loro. In ogni caso gli idioti sono ovunque e non bisogna dar loro le attenzioni che cercano”.

Poi il discorso vira al futuro, alla Champions e all’amore per Roma: “Cos’è Roma? Roma è passione. È una grande città, con un ottimo clima e ottimo cibo. E i tifosi sono straordinari. Secondo posto? Guardiamo al secondo e io penso che abbiamo delle possibilità. Il Napoli è solo 4 punti avanti e dobbiamo ancora giocarci a Roma. Riscatto? A questo io non penso. Ho ancora sette partite importanti fino a fine stagione. Cosa succederà dopo non dipende da me”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *