Il Pagellone del Milan 2011/2012: Ibrahimovic solito trascinatore, delude la difesa tranne Nesta

Ecco il pagellone del Milan della stagione 2011/2012, secondo i voti di SoccerMagazine:

Fonte: Danilo Rossetti

VOTO SQUADRA: 6,5 – Ottimo inizio di stagione, ma col passare dei mesi vengono persi importanti giocatori per infortuni, e così svaniscono i tre obiettivi stagionali, seppur combattuti fino alla fine. Stagione parzialmente salvata per la conquista della Supercoppa a Pechino.
PORTIERI
Abbiati 7 – Nonostante il ‘gigante di Abbiategrasso’ abbia quasi 35 primavere alle spalle, rimane una saracinesca per la porta rossonera, seppur con qualche errore (come nel big match d’andata con la Juventus). [41presenze, 39gol subiti]
Amelia 6 – L’unico vero errore lo commette a Bologna dove permette agli emiliani di pareggiare. Peccato per i tre gol presi nel derby. [14presenze, 16gol subiti]
 
DIFENSORI
Abate 7,5 – La cattiva prestazione nei derby di campionato non può macchiare la grande stagione che ha fatto. Una scheggia sulla fascia destra. [42presenze, 3assist, 5ammonizioni]
Antonini 5,5 – Gli ci vuole tempo per vincere la concorrenza su Zambrotta e Taiwo sulla sinistra, ma non è protagonista di un’ottima stagione, poteva fare di più. Da inconrniciare invece la prova contro il Barcellona. [27presenze, 5ammonizioni]
Bonera 6 – Anche questo campionato da panchinaro per lui, ma quest’anno sostituisce molto egregiamente i centrali di difesa. Non tanto bene invece come terzino. [29presenze, 5ammonizioni, 1espulsione]
De Sciglio 6 – Poche apparizioni per il 19enne, ma sembra già avere un posto da titolare nei prossimi anni. [5presenze]
Mesbah 5 – Arrivato a Gennaio dal Lecce ha avuto le sue occasioni per giocare, ma senza convincere del tutto Allegri. Un gol per il franco-algerino in Coppa Italia. [12presenze, 1gol, 1ammonizione]
Mexès 5,5 – Alterna ottime prove a partite del tutto fuori tono che costano parecchio alla squadra, come contro Barcellona e Fiorentina. Senza Nesta il prossimo anno sarà titolare. [24presenze, 2assist, 7ammonizioni]
Nesta 8 – Ogni partita che gioca mette sempre il 100%, che abbia di fronte il primo attaccante arrivato oppure Messi. Chiude in rossonero dopo dieci gloriosi anni. Buona fortuna. [26presenze, 1gol, 10ammonizioni]
Taiwo 4,5 – Acquistato in estate come possibile titolare sulla fascia sinistra, gioca davvero impacciato combinando disastri in difesa. Se ne va a Gennaio polemizzando con tutti. [8presenze, 1ammonizione]
Thiago Silva 7 – Sicuramente non al livello dell’anno scorso, nella prima parte di stagione troppi gol subìti dalla difesa rossonera. Chiude la stagione infortunato ed il Milan perde le tre competizioni. [37presenze, 3gol, 3ammonizioni]
Yepes 7 – Dopo il gol-vittoria a Lecce sparisce per diversi mesi. Nelle ultime giornate è richiamato in causa e si comporta in maniera eccellente. [11presenze, 1gol, 3ammonizioni]
Zambrotta 5 – Non una stagione particolarmente esaltante per lui, ma segue il passo dei veterani che lasciano prima di diventare un peso per la squadra. Se ne va tra le lacrime. [16presenze, 1gol, 4ammonizioni]
 
CENTROCAMPISTI
Ambrosini 6,5 – Merita un altro anno in mezzo al campo con la fascia da capitano. Lotta sempre come un leone al massimo delle sue capacità. [31presenze, 1gol, 2assist, 13ammonizioni]
Aquilani 5,5 – Inizio di campionato decisamente positivo, ma poi si infortunia e rientra nel finale di stagione senza lasciare il segno. Probabilmente non sarà riscattato. [31presenze, 1gol, 7assist, 7ammonizioni]
Boateng 7,5 – Segna molto più dello scorso anno, realizzando anche reti meravigliose, ma purtroppo gioca anche meno a causa di continui infortuni. [27presenze, 9gol, 6assist, 4ammonizioni]
Emanuelson 7 – Gioca molto più dello scorso anno, trova la gioia del gol in campionato ed è importante sia come trequartista quando sostituisce Boateng sia come terzino. [42presenze, 2gol, 6assist, 1ammonizione]
Flamini 6,5 – Smaltito l’infortunio di pre-campionato Allegri lo fa giocare solo a stagione finita. Unica vera presenza all’ultima, contro il Novara, e segna anche una rete. [2presenze, 1gol]
Gattuso 6,5 – Sta fuori quasi tutto l’anno per un delicato problema di vista, poi torna il solito guerriero, prima di annunciare il suo saluto al Milan ed effettuare la passerella strappalacrime a fine campionato. Ci mancherai, Rino! [7presenze, 2ammonizioni]
Merkel s.v. – Torna a Gennaio dal Genoa, ma si fa subito male. Se rimane l’anno prossimo meriterebbe più spazio. [3presenze, 1ammonizione]
Muntari 7 – Arriva a Gennaio dall’Inter come a dover fare il panchinaro, ma realizza gol pesanti che portano punti importanti. Peccato per il possibile gol-Scudetto annullato che rimarrà il simbolo di questo campionato. [14presenze, 3gol, 1assist, 7ammonizioni]
Nocerino 8 – Colpo di mercato ‘last minute’ nella scorsa estate, diventa titolare inamovibile ed è l’unico centrocampista del campionato ad andare in doppia cifra di reti. Gol anche a Barcellona. Europeo meritato. [48presenze, 11gol, 2assist, 11ammonizioni]
Seedorf 6 – Importante nella prima parte di campionato, poi la stanchezza si fa sentire e non riesce a rendere al meglio. Anche lui dovrebbe salutare il Milan dopo gloriosi anni di successi. [30presenze, 4gol, 4assist, 6ammonizioni]
Strasser s.v. – Altro rientro dal prestito a Gennaio come Merkel, ma l’infortunio alla caviglia lo perseguita, quindi lo si vede solo una manciata di minuti. [1presenza]
Van Bommel 6,5 – Cerca di dare il meglio di sè, ma l’età si fa sentire ed anche gli infortuni. Nel finale di stagione le sirene che lo rivogliono nella sua Olanda incidono probabilmente sulla sua prestazione. [34presenze, 1autorete, 10ammonizioni]
 
ATTACCANTI
Cassano 7 – Parte in forma smagliante, poi il problema al cuore che lo tiene fermo mezza stagione. Ritorna e fa capire chi è. In bocca al lupo per l’Europeo! [19presenze, 4gol, 10assist, 1ammonizione]
El Shaarawy 6,5 – Sempre pronto quando chiamato in causa da Allegri, deve solo migliorare il feeling con Ibrahimovic, perchè a volte appare intimorito. [28presenze, 4gol, 3assist, 1ammonizione]
Ibrahimovic 8 – Il solito trascinatore della squadra. Re Zlatan spesso sembra un fantasma per tutto il match, ma può toccare palla una volta e risultare decisivo. Torna capocannoniere del campionato, ma deve incidere di più nei big match. [44presenze, 35gol, 15assist, 4ammonizioni, 1espulsione]
Inzaghi 7 – Non ha trovato tanto spazio quest’anno, lascia una lettera strappalacrime nel finale di stagione, ma all’ultima di campionato saluta i tifosi con un meraviglioso gol, stile SuperPippo. Grazie di tutto. [9presenze, 1gol, 1ammonizione]
Maxi Lopez 6 – Arrivato a Gennaio in prestito dal Catania, si impegna molto l’argentino, ma non gioca tante partite anche perchè Allegri non preferisce le due punte alte affiancandolo ad Ibrahimovic. [11presenze, 2gol, 2assist, 1ammonizione]
Pato 5 – Troppo poche partita giocate per la sua giovane età, troppi infortuni. Se riuscirà a riprendersi una volta per tutte può diventare un leader. [18presenze, 4gol, 4assist, 1ammonizione]
Robinho 7,5 – Non fa la straordinaria stagione dello scorso anno, ma è sempre fondamentale coi suoi assist. [40presenze, 10gol, 13assist, 3ammonizioni]
 
SOCIETA’: Dirigenza 7 – Il colpo Nocerino è stato fondamentale, mentre Aquilani, Mexes e Taiwo non hanno dato il meglio di loro. A Gennaio da bocciare per la telenovela conclusa male con Tevez.
 
ALLENATORE: Allegri 5 – Nessuno si sarebbe aspettato una stagione semi-fallimentare, con la sola conquista della Supercoppa. Fa delle scelte davvero inspiegabili certe volte e si “attacca” facilmente alle scuse degli infortuni ed alle polemiche. [30vittorie, 13pareggi, 10sconfitte]
La perdita dello Scudetto ha portato molti sconforti in casa rossonera, ed un processo di svecchiamento è stato quasi d’obbligo: via Nesta, Gattuso, Seedorf, Zambrotta, Van Bommel ed Inzaghi si attendono forze fresche che devono riportare il Milan in vetta al campionato, con qualche pensiero almeno oltre i quarti di Champions League. Con gli arrivi di Bakaye Traorè e Montolivo il centrocampo sembra stia prendendo la forma giusta, mentre se dovessero partire Mesbah e Maxi Lopez serviranno almeno un innesto in difesa ed attacco.

Un pensiero riguardo “Il Pagellone del Milan 2011/2012: Ibrahimovic solito trascinatore, delude la difesa tranne Nesta

  • Avatar
    19 Mag 2012 in 07:28
    Permalink

    8 a nesta e 7 a thiago?? Mah che chi li da i voti?? Paperino???

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy