Palermo, parla Baccin: “Tornare nel settore giovanile non è un passo indietro”

Fresco di rinnovo dopo un’annata ricca di successi, il responsabile del settore giovanile del Palermo Dario Baccin è intervenuto oggi nell’evento svoltosi nel capoluogo siciliano intitolato “Palermo Football Conference“.

TIfosi Palermo- Fonte: Ponente Photographer
TIfosi Palermo- Fonte: Ponente Photographer

Le prime parole sul suo ritorno al settore giovanile e l’esperienza da direttore sportivo per qualche mese: “Quando si tratta di un club importante come il Palermo non è mai un passo indietro. La mia è stata una scelta ragionata e di cuore, lavorare per questa società non è mai un passo indietro qualsiasi ruolo si ricopra. L’esperienza con la prima squadra è un lavoro diverso, lo si fa sempre con la massima serietà e soprattutto con lealtà visto le vicende di questa mattina mi hanno rammaricato molto. Al di là dei risultati sul campo, ci sono altri risultati soddisfacenti e questo è il punto di forza nel mio lavoro dove porto avanti le mie scelte e le mie convinzioni. In prima squadra di confronti con un mondo diverso, ma quest’anno abbiamo raggiunto gli obiettivi sperati. Il mercato di gennaio? È stata una bella esperienza, mi sono preso delle responsabilità in certe scelte anche se non c’è stato un grande movimento ma abbiamo pensato a ridurre un monte ingaggi elevato per una società come la nostra“.

Se da un lato Baccin è tornato al settore giovanile del Palermo, qualche mese fa lo stesso aveva avuto l’opportunità di cambiare aria viste le offerte di Verona e Napoli: “Verona? Credo che il fatto che ci siano possibilità di lavorare altrove se è quello che si prova a fare è quello giusto, poi ognuno di noi decide cosa fare. Il settore giovanile del Palermo per me è una prima scelta, stiamo facendo il massimo possibile. Napoli? Penso che la vita è fatta di scelte, in quel momento avevamo un progetto con la società ed avevo preso una parola con Perinetti e credo che ci sono valori che vanno oltre l’aspetto economico. Ho 38 anni, se le occasioni me li meriterò arriveranno“.

Il passato, presente e futuro di Baccin, però, è il Palermo con i giovani al centro del suo “mondo” anche per la prossima stagione: Lavorare con il settore giovanile per me è un passaggio obbligatorio per chi vuole fare calcio a grande livello visto che devi lavorare 14-15 ore al giorno per un piccolo rimborso spese e, a volte, solo per pura passione. Li ci sono valori che non devi perdere quando passi ai grandi. Per i ragazzi la speranza, l’obiettivo e l’augurio è che il passaggio in prima squadra sia il più semplice possibile e che tutti arrivino alla stessa maniera. Cedo che già quest’anno un piccolo assaggio di quello che vogliamo fare l’abbiamo dato: Bentivegna è passato in pianta stabile in prima squadra, ha retto bene questo passaggio ed è un calciatore con delle particolari caratteristiche e di grande talento. Tornerà Goldaniga che con noi ha giocato in primavera, ed entrambi saranno due elementi importanti per Iachini e questo per me è motivo di orgoglio“.

Infine, proprio in vista della prossima stagione, Baccin ha parlato del possibile approdo di Viviani a Palermo: “Quanto è vicino a vestire la maglia rosanero non lo so, sono la persona meno idonea per parlarne ma lo vedremo nei prossimi giorni. È uno dei giovani italiani più promettenti ed è un profilo giusto per il Palermo. Spero ci sia la possibilità di concludere la trattativa visto che la portiamo avanti da Gennaio“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy