Parma-Milan, Inzaghi stanco ma soddisfatto: “Il Milan ha meritato, con cuore e coraggio”

Pippo Inzaghi  risponde si microfoni di Mediset Premium nel post partita di Parma-Milan, partita incredibile e interminabile.

Filippo Inzaghi - Fonte: simo82, wikipedia.org
Filippo Inzaghi – Fonte: simo82, wikipedia.org

Risultato finale 4-5, in questa partita è successo di tutto: “Si, è stata una partita che purtroppo nei momenti in cui sembrava chiudersi veniva riaperta. Sarebbe stato un grande peccato perché stavamo facendo una bella gara – dice Inzaghi – e mi sarebbe dispiaciuto se fosse andata male, ma questa squadra ha un cuore grande e i tifosi possono esserne fieri”.

Il gol di Menez è stato sicuramente uno dei gesti tecnici migliori degli ultimi tempi, com’è stato il suo impatto sul Milan: “Menez sta facendo molto bene, purtroppo era poco sponsorizzato perchè quando si prendono i parametri zero si pensa di prendere gente a fine carriera, e invece ci sono parametri zero come lui e Alex, ben vengano. Lui sta facendo molto bene in quel ruolo, però speriamo di recuperare al più presto Torres, che ha avuto una distorsione, perchè io voglio l’imbarazzo della scelta, davanti ho tanti ottimi giocatori e oggi le combinazioni che ho visto in campo sono state incredibili e sono quelle che facciamo in allenamento”.

La prossima è con la Juve, il Milan è all’altezza dei campioni d’Italia: “Non possiamo pensare di essere a livello della Juve, sarebbe utopistico, però possiamo pensare di giocarcela a San Siro, col nostro pubblico, cercando di colmare il gap con loro con altre nostre qualità. Fino all’altro giorno ci davano per retrocessi, ma noi non possiamo star dietro alle chiacchiere, dobbiamo essere realisti, abbiamo finito a quasi 50 punti dalle prime dello scorso anno, che si sono anche rafforzate, quindi noi dobbiamo fare il nostro col cuore e l’intensità di stasera”.

Jack Bonaventura ha messo in campo un’ottima prestazione: “Bonaventura, come Torres e Van Ginkel, si è presentato con lo spirito giusto, e io non mi aspettavo altro da lui, che è un grande giocatore, anche se giocando con l’Atalanta probabilmente non veniva valutato come meritava. Ha fatto degli ottimi movimenti, da prima punta, ha segnato e avuto altre occasioni da gol, è un ottimo elemento”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy