Serie A, senti Zoff: “Il calcio si lamenta troppo”

Nel calcio italiano le decisioni arbitrali vengono sempre contestate. Giuste o negative che siano ci sono sempre critiche e polemiche.

Fonte immagine: Gianni Rossini
Fonte immagine: Gianni Rossini

 

Quest’anno si è parlato di una Roma penalizzata dalle decisioni arbitrali. Tutto a vantaggio della Juventus che qualche svista pesante, a favore, l’ha ottenuta. La Serie A è sempre al centro di battibecchi dovuti ai direttori di gara.

Torna su questo tema l’ex portiere della nazionale, Zoff. Durante un’intervista rilasciata al Messaggero, spiega il suo punto di vista sull’argomento: “Roma bistrattata? Credo di no, perché nel nostro campionato si lamentano sempre tutti. A Torino lo fanno, si arrabbiano a Roma, lo stesso accade a Milano con Milan e soprattutto Inter. È tutto automatico: quando vedi un presunto errore alzi la voce. Credo che sia eccessivo questo modo di fare. Torino-Roma dell’andata? Quella è stata una partita decisa dagli errori arbitrali: c’era un rigore su Pjanic non concesso e il pareggio del Toro è arrivato dopo un fallo di Meggiorini su Benatia non fischiato“.

L’ex azzurro rincara la dose: “Non ci si lamenta per un rigore concesso con il fallo di un centimetro fuori area. Tutti vedono l’errore dalla propria parte e pochi sono obiettivi. Mai sentito dire: ci hanno dato un rigore che non c’era e ce lo teniamo. Si finge, invece, di non avere visto bene quell’azione. Classe arbitrale scarsa? Al contrario, penso che sia abbastanza buona e ci sono arbitri di buon livello. Capita, poi, di incappare nella giornata storta di qualcuno e allora si generalizza. È facile fare così. Cosa fare? Accettare le decisioni del campo. Se fosse così, certe polemiche non nascerebbero e sarebbe anche più facile per tutti, società, allenatori, tifosi, andare avanti accettando il risultato”.

Si conclude parlando del campionato e della Juventus vicina allo scudetto. Serie A praticamente chiusa su quel fronte: “È la migliore e le altre non sono in grado di tenere il suo passo. Roma? Deve fare il salto di qualità e mi sembra che Garcia stia facendo molto bene sia in campo che fuori portando una bella mentalità. La Lazio e Lotito? Quello che sta accadendo non è bello e io non ne voglio parlare. Questa lunga polemica non fa fare una bella figura alla società e alla città: sarebbe ora di chiuderla”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy