Bologna-Napoli 3-2, pagelle azzurre: Reina sbaglia, Jorginho confuso

Il Napoli esce battuto nel match delle 12.30 contro il Bologna. Gli azzurri hanno sofferto per quasi tutta la gara, poi si sveglia Higuain negli ultimi 10 minuti.

Fonte: Pagina Facebook "Foto Calcio Napoli - Danilo Rossetti"
Fonte: Pagina Facebook “Foto Calcio Napoli – Danilo Rossetti”
Le pagelle del Napoli:

Reina 4,5-L’errore sul terzo goal del Bologna taglia definitivamente le gambe ai suoi. Un chiaro segno che il Napoli non era in campo mentalmente.

Hysaj 5-Rizzo e Masina lo fanno ammattire. (Dal 63′ Maggio 5-Ha sul 3 a 2 una bella palla per metterla al centro, lui come suo solito sbaglia il traversone in maniera clamorosa).

Albiol 5,5-Il “migliore” del reparto. Sbroglia alcune situazioni pericolose. Non riesce a tenere botta su Destro in occasione del goal del vantaggio del Bologna.

Koulibaly 5-Destro e Mounier lo infilano più volte. Immobile su Rossettini in occasione del 2 a 0.

Ghoulam 5-Come Ghoulam anche lui è immobile in occasione del 2 a 0 rossoblù. Spinge poco e in modo confuso.

Allan 5,5-Nella mente resta una sua incursione palla al piede ad inizio secondo tempo. In sofferenza in fase difensiva. (Dal 76′ David López SV).

Jorginho 4-
Il giovane Diawara lo sovrasta tecnicamente, fisicamente e tatticamente. Sbaglia tutto.

Hamsik 5,5-Nel primo tempo in difficoltà come tutto il reparto. Ad inizio ripresa tenta di spronare i suoi con un paio di azioni.

Callejon 5-Pronti via si divora il goal dalla sua posizione preferita. In fase di conclusione sbaglia sempre la decisione finale. Male anche nella fase difensiva. (Dal 65′ Mertens SV).

Higuain 6-Nel primo tempo avulso dal gioco. Nella ripresa sul 2 a 0 si divora un goal clamoroso. Si ricorda di essere il capocannoniere del campionato a 3 minuti dalla fine siglando una doppietta nel finale.

Insigne 5,5-Un colpo di testa in mano a Mirante e l’assist ad Higuain per il 3 a 1. Poi non incide più.

Sarri 5-Temeva un contraccolpo psicologico e così è stato. Il Napoli entra in campo con un atteggiamento poco convincente e senza intensità. Mancando ciò si rivedono gli errori in fase difensiva e la squadra non è quasi mai corta come suo solito. Jorginho in difficoltà dal primo minuto poteva essere sostituito con Valdifiori. Probabilmente essersi affidato ai soliti 11 con il temore di un atteggiamento sbagliato è stato un errore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *