Brasileirao: bene Figueirense e Avai, il Flu ferma lo Sport Recife

Il consueto appuntamento del Brasileirao conclude la sua sesta giornata di campionato con le importanti vittorie di Figueirense e Avai e soltanto uno scialbo pareggio tra Fluminense e Sport Recife, che stavolta non riesce ad imporsi sugli avversari e viene arrestato nella sua sorprendente corsa ai vertici della classifica.

Stadio Figueirense Fonte: Alessandra A. - Flickr - Estádio Orlando Scarpelli - Figueirense F.C.
Stadio Figueirense
Fonte: Alessandra A. – Flickr – Estádio Orlando Scarpelli – Figueirense F.C.

Allo stadio Scarpelli è spettacolo puro tra Figueirense e Palmeiras che si danno battaglia tenendosi testa fino all’ultimo e regalando al pubblico emozioni davvero uniche. Un calcio giocato ai massimi livelli da entrambe le formazioni, ma ad incidere per prima sul match è la Figueira, che dopo solo 8′ gela i tifosi del Verdao con una pregevolezza di Carlos, lesto a ricevere il suggerimento del compagno ed appoggiare facilmente in rete dopo la ribattuta del portiere.

Il vantaggio della squadra catarinense dura però pochi istanti: a mischiare nuovamente le carte in tavola ci pensa Gabriel, giovane centrocampista classe 92′ ed ex Botafogo, che scrive a caratteri cubitali la sua firma nella storia del Palmeiras siglando con la freddezza e la precisione di un vero campione un gol davvero spettacolare dalla lunga distanza che incanta il pubblico accorso Scarpelli. Nella ripresa riemerge l’intraprendenza della formazione di Florianopolis, ma la squadra di Oliveira è sempre in agguato, pronta a colpire la retroguardia avversaria con gli inserimenti di Gabriel.

Dopo una frazione di gioco condotta a ritmi elevati, il turning point ritorna nelle mani della Figueira: la manovra prende avvio da un centrocampo ben organizzato e sempre pronto a fornire spunti decisivi, vero e proprio motore di questa squadra, e si completa con il perfetto assist di Clayton per Santana che col suo decisivo destro a giro alla mezzora chiude la pratica scavalcando in classifica il Palmeiras, fermo a 6 punti dopo il pareggio con l’Internacional, e tornando a vincere dopo la sconfitta subita contro l’Atletico Paranaense, sempre più capolista.

Dopo le emozioni dello Scarpelli, la notte in stile Brasileirao prosegue con il match tra Fluminense e Sport Recife al Laranjeiras, che termina a reti inviolate. Davvero poco da raccontare in una gara dal sapore quasi amaro, in cui si è visto in campo tanto movimento e forza e pochi spunti geniali in grado di rovesciare il corso degli eventi e spezzare una situazione di completo stallo. Maggiore determinazione, anche in avvio di ripresa, da parte del Fluzao che si rende più volte insidioso con i guizzi di Antonio Carlos e Fred, unico a portare fantasia e lucidità in squadra ma spesso piuttosto incerto nella finalizzazione.

Stadio Fluminense Fonte: Higor Douglas (Wikipedia)
Stadio Fluminense
Fonte: Higor Douglas (Wikipedia)

Il Leao, interprete di una prestazione sottotono e opaca, riconferma i campanelli d’allarmi già avvertiti nel match contro il Goias contro il quale vinse dopo un’atroce sofferenza strappando i 3 punti allo scadere. Si ferma anche il Flu, a quota 11 punti come lo Sport, dopo due vittorie consecutive (Coritiba e Flamengo) che facevano ben sperare in termini di condizione fisica e mentalità vincente.

L’ultimo appuntamento della magica notte brasiliana vede il trionfo dell’Avai che si impone in trasferta alla Serra Dourada contro un ostico Goias, spina nel fianco di questo campionato. Il Foguete gioca una partita estremamente tattica e guardinga, curando l’assetto difensivo e colpendo implacabilmente appena ne ha l’opportunità ma l’ottima disposizione in campo e la resistenza del Leao da Ilha, mettono in difficoltà i padroni di casa.

Dopo un infinito testa a testa, a trovare la chiave di volta della gara è la squadra catarinense che beffa l’Esmeraldino nell’extratime, quando una perla di Romulo, propiziato da Lopes, in area di rigore infrange le speranze della formazione di Dos Anjos. A quota 8 punti, il Goias subisce la seconda sconfitta consecutiva, sorride invece l’Avai che con 10 punti vola nelle parti alte della classifica e rialza la testa dopo il ko contro l’Atletico Mineiro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy