Brugge-Napoli 0-1, pagelle azzurre: buon esordio per Chalobah

Il Napoli fa 5 su 5 in Europa League. Gli azzurri, nonostante un ampio turnover, vincono di misura in Belgio grazie al primo goal in maglia azzurra di Chiriches.

Fonte: Pagina Facebook "Foto Calcio Napoli - Danilo Rossetti"
Fonte: Pagina Facebook “Foto Calcio Napoli – Danilo Rossetti”
Le pagelle del Napoli:

Gabriel 6-Ordinaria amministrazione per il portiere brasiliano.

Maggio 6,5-I suoi tagli e le sue sovrapposizioni mettono costantemente in difficoltà la difesa del Brugge.

Koulibaly 6,5-Nel primo tempo sbaglia qualche appoggio, nella ripresa fa vedere tutto il suo strapotere fisico recuperando sugli avversari in scioltezza.

Chiriches 6,5-Come il collega di reparto non commette grosse sbavature. Ha il merito di segnare il goal vittoria.

Strinic 6,5-Altra bella cara del croato. Bravo a difendere, ottimo quando arriva su fondo e mette dei palloni interessanti al centro dell’area di rigore.

Chalobah 6,5-Ottimo esordio dal primo minuto per l’under 21 inglese. Parte con timidezza, ma con il passare dei minuti entra nei meccanismi del Napoli e fa vedere le sue qualità: bravo sia a intedire sia ad accompagnare l’azione. (Dall’81 Allan SV).

Valdifiori 6-Con questi ritmi ci va a nozze, ma si limita al compitino. Suo l’assist a Chiriches.

David Lopez 6-Nel primo tempo sfiora il goal con una bella azione personale. Nella ripresa si limita a presidiare la sua zona di competenza.

El Kaddouri 5-Voleva lasciare un buon ricordo in patria, ma la sua partita è abbastanza deludente. Inizia bene, ma con il passare dei minuti sparisce dal gioco e sbaglia un’infinità di passaggi.

Callejon 5-Non è una punta e si vede. Lascia sempre vuota l’area di rigore avversaria. (Dal 77 Ghoulam SV).

Hamsik 6-Anche in un ruolo insolito riesce a fare bene. Sempre nel vivo del gioco, soprattutto nel primo tempo. (Dal 69′ Hysaj SV).

Sarri 7-In campo c’è il Napoli b, ma gli automatismi sono gli stessi che hanno i titolari. Punteggio pieno nel girone di Europa League e ancora 0 goal subiti dalla sua difesa. Gli spalti vuoti fanno sentire come telecomanda i suoi dalla panchina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *